Giovanni Bolis è il nuovo commissario del Parco Adda Nord

"La situazione era oramai compromessa e occorreva un deciso cambio di rotta"

Giovanni Bolis è il nuovo commissario del Parco Adda Nord
09 Ottobre 2017 ore 13:32

“Giovanni Bolis e’ il Commissario regionale del Parco Adda Nord”. Lo fa sapere l’assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile della Lombardia. La Giunta di Regione Lombardia infatti ha assunto un provvedimento che stabilisce anche la decadenza dell’attuale presidente e lo scioglimento del Consiglio di Gestione dell’Ente .

Parco Adda Nord

“Un provvedimento doveroso che ho dovuto prendere a seguito dei risultati della verifica ispettiva. L’ispezione è stata  avviata grazie a una serie di segnalazioni.  Sono emerse gravi irregolarita’, trasmesse anche alle autorita’ competenti ovvero  Procura
della Repubblica, Corte dei Conti, Autorita’ nazionale anticorruzione e Inps”.

L’aispezione

Le “indagini” hanno riguardato  presunti comportamenti di dubbia legittimita’ nell’ambito dell’attivita’ dell’ente Parco Adda Nord.
L’attivita’ di ispezione si e’ svolta anche in contraddittorio con l’ente gestore del Parco, e ha abbracciato un lasso di tempo che
va dal mese di ottobre 2016 al 21 giugno 2017. Ha partecipato all’attivita’ di verifica ispettiva anche l’Arac, l’Agenzia regionale anticorruzione.

Irregolarità accertate

Gli accertamenti svolti hanno rilevato molteplici irregolarita’, sia amministrative, sia contabili. In particolare, le violazioni riscontrate si riferiscono, soprattutto, alla violazione delle procedure di acquisizione del personale, all’affidamento di incarichi e di aggiudicazione di appalti di servizi e forniture. E ancora  alla carente motivazione nei provvedimenti amministrativi e all’omessa redazione dei contratti in forma scritta.

Il commissario

Giovanni Bolis esercitera’ i compiti e le funzioni del presidente e del Consiglio di Gestione per porre in essere tutte le misure utili anche di natura organizzativa per la regolarizzazione e il miglioramento delle attivita’ del Parco. La durata della nomina e’ di
12 mesi e l’indennita’ e’ pari a 1.500 euro lordi, mensili, con oneri a carico del parco Adda Nord. “Non posso tollerare – conclude l’assessore regionale – che accadano episodi simili. Come amministratori seri abbiamo il dovere di vigilare e in questo caso non potevamo soprassedere. La situazione era oramai compromessa e occorreva un deciso cambio di rotta”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia