Menu
Cerca

Fabrizio Sala resta a Milano

Gallera, Sorte e Malvezzi puntano al Pirellone

Fabrizio Sala resta a Milano
Politica 21 Novembre 2017 ore 09:21

Non tutti i big di Forza Italia puntano al Parlamento, Fabrizio Sala punta alla Regione.

Chi punta al locale

E’ decisissimo a restare a Milano il vice presidente Fabrizio Sala. L’assessore alla Casa e all’Internazionalizzazione delle imprese, in un’intervista rilasciata al Giornale di Monza, aveva dichiarato: «Vorrei restare in Regione ed essere candidato nel mio collegio di Monza e Brianza. Se la politica è servizio, uno deve scegliere dove svolgere al meglio questo servizio e io preferisco farlo a livello locale. Poi deciderà il Presidente Berlusconi…».

Gallera e Sorte al Pirellone

Confermatissimi al Pirellone anche gli assessori uscenti Giulio Gallera di Milano e Alessandro Sorte di Bergamo, oltre al consigliere cremonese Salvatore Carlo Malvezzi.
Qualche difficoltà si profila per i consiglieri uscenti Alberto Cavalli (è in caduta libera, anche per il suo scarso feeling con la Gelmini) e Sabrina Mosca (il collegio di Monza dovrebbe eleggere solo una persona). Se la Regione approverà gli abbinamenti uomo/donna l’outsider più quotata sarà Silvia Sardone. Difficilissima la posizione del milanese Mario Mantovani, dopo essere stato vice presidente e assessore alla Sanità, paga gli scandali giudiziari. Potrebbe stare in panchina per qualche tempo e se uscirà indenne dalle complesse vicende giudiziarie puntare a un posto in Europa

Forza Italia: il destino di Nava e Piazza

Le vicende di Lombardia Popolare toccano da vicino anche gli azzurri. Il presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo chiede un seggio sicuro alla Lista Maroni o a Forza Italia in cambio di un appoggio a Roberto Maroni. Situazione analoga per l’assessore Luca Del Gobbo, esponente di Lombardia Popolare ma che negli ultimi mesi si è avvicinato a Forza Italia. E’ ancora indeciso invece Angelo Capelli: il consigliere regionale bergamasco in un primo tempo voleva appoggiare Giorgio Gori, poi ha riconfermato la sua fiducia a Roberto Maroni, ma sta cercando di capire anche cosa farà . Infine lo scontro tra la Gelmini e Michela Vittoria Brambilla potrebbe aiutare Daniele Nava e Mauro Piazza a tornare in Forza Italia. Ma la coordinatrice regionale di Forza Italia perorerà la causa dei due esponenti lecchesi con Berlusconi?