Politica

Elezioni Provinciali 2018 Lecco: passaggio di testimone tra Polano e Usuelli

Usuelli: " Il compito che mi aspetta è impegnativo, ma con l’aiuto di tutti i Consiglieri e di Polano accetto questa stimolante sfida".

Elezioni Provinciali 2018 Lecco: passaggio di testimone tra Polano e Usuelli
Politica Lecco e dintorni, 01 Novembre 2018 ore 12:08

Claudio Usuelli è stato ufficialmente proclamato questa mattina nuovo Presidente della Provincia di Lecco. Alle elezioni ieri hanno votato 506 elettori, pari al 49,36% degli aventi diritto al voto (1.025), con 466 voti validi (48.583 voti ponderati), 28 schede bianche, 12 schede nulle. Il neo Presidente Claudio Usuelli ha ricevuto il passaggio di consegne dal Presidente uscente Flavio Polano.

LEGGI ANCHE

Elezioni Provinciali 2018 a Lecco: hanno votato 506 amministratori su 1025. Usuelli president

Dalla Lecco – Bergamo al crollo del ponte di Annone: il bilancio di fine mandato di Flavio Polano

Le prime parole del neo presidente Usuelli

“Ringrazio Flavio Polano per l’ottimo lavoro svolto e per l’aiuto dato a tutta la comunità provinciale in questi quattro anni - commenta il neo Presidente Claudio Usuelli - Ricevo una macchina ben oliata e in carreggiata, che guiderò con il massimo impegno nel segno della continuità per il bene del territorio e dei cittadini. Il compito che mi aspetta è impegnativo, ma con l’aiuto di tutti i Consiglieri e di Polano accetto questa stimolante sfida. Un ringraziamento particolare ai Sindaci e ai Consiglieri che ieri si sono recati al seggio per esprimere il proprio voto, dimostrando grande senso civico”.

 Gli auguri di Polano

“Come annunciato nei giorni scorsi e ieri in Consiglio provinciale, in relazione al contesto in cui si trova la Provincia il cambio della guardia avviene nel segno della continuità – aggiunge il Presidente uscente Flavio Polano – In questi quattro anni abbiamo realizzato alcune cose, ma c’è ancora molto da fare. Fortunatamente il bilancio è meno preoccupante degli anni passati, con la possibilità di una programmazione triennale e meno rigida. Strade e scuole meritano un’attenzione particolare, presentando una situazione di oggettivo degrado. Occorre continuare a presidiare il territorio in una logica condivisa con tutti i Consiglieri. Auguro un buon lavoro al neo Presidente, a cui do la mia disponibilità a dare una mano”.