Elezioni Lecco 2020: “Lecco merita più verde e meno inquinamento”

"Piantare un albero per ogni nuovo nato non è uno slogan elettorale, ma un obbligo di legge  da cui  intendiamo iniziare per migliorare i livelli di C02 nell’atmosfera"

Elezioni Lecco 2020: “Lecco merita più verde e meno inquinamento”
Lecco e dintorni, 12 Febbraio 2020 ore 17:07

“Le ultime classifiche nazionali evidenziano la scarsa presenza di verde urbano in città, tanto da  farci indossare una  triste maglia nera rispetto agli altri capoluoghi di provincia, per questo riteniamo sia giusto lanciare, presto e subito, il messaggio: Lecco merita più verde e meno inquinamento”  dichiarano i componenti del gruppo civico Lecco merita di Più impegnati nella campagna elettorale in vista delle elezioni Lecco 2020.

A CAMPAGNA ELETTORALE E’ AMPIAMENTE INIZIATA: LEGGI QUI TUTTI GLI ARTICOLI SULLE ELEZIONI LECCO 2020

Elezioni Lecco 2020: “Lecco merita più verde e meno inquinamento”

“Un’operazione semplice ma efficace con cui  intendiamo perseguire un obiettivo molto concreto e coinvolgente lungo la rotta di quella sostenibilità di chi vuole  davvero cambiare l’ambiente in cui viviamo e migliorare la qualità della nostra vita” spiegano gli aderenti a Lecco Merita di più. “Piantare un albero per ogni nuovo nato non è uno slogan elettorale, ma un obbligo di legge  da cui  intendiamo iniziare per migliorare i livelli di C02 nell’atmosfera e dare un contributo concreto alla lotta contro il surriscaldamento climatico. Scegliere alberi quali il frassino, il tiglio o la betulla verrucosa può fare davvero la differenza anche a Lecco catturando in modo naturale enormi quantità di agenti inquinanti che altrimenti rimangono  in balia del vento e dei nostri polmoni.” continuano i componenti del gruppo di centrodestra.

“Cultura del verde diversa”

“Si tratta di promuovere una cultura del verde diversa, dato che è possibile creare nelle città oasi per combattere lo smog con le “superpiante mangia polveri” in grado di assorbire  quasi 4000 chili di anidride carbonica (CO2) nell’arco di vent’anni di vita, bloccando anche le pericolose polveri sottili PM10 e abbassando la temperatura dell’ambiente circostante durante le estati più calde e afose Promuoviamo quindi un’ azione collettiva  rendendo così più belli, più vivibili e più accoglienti i nostri rioni: un dovere di chi amministra la città”.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve