Elezioni Lecco 2020: il centrodestra annaspa alla ricerca di un candidato di livello – LA FINESTRA DEL GIOVEDI’

Parte oggi "La finestra del giovedì", una rubrica firmata da Marco Calvetti che ogni settimana toccherà temi politici e di attualità in sintonia con con gli approfondimenti e i graffi che il lunedì trovate puntualmente sull'edizione cartacea del Giornale di Lecco.

Elezioni Lecco 2020: il centrodestra annaspa alla ricerca di un candidato di livello – LA FINESTRA DEL GIOVEDI’
Lecco e dintorni, 06 Febbraio 2020 ore 10:15

Parte oggi “La finestra del giovedì”, una rubrica firmata da Marco Calvetti che ogni settimana toccherà temi politici e di attualità in sintonia con con gli approfondimenti e i graffi che il lunedì trovate puntualmente sull’edizione cartacea del Giornale di Lecco.

LA CAMPAGNA ELETTORALE E’ AMPIAMENTE INIZIATA: LEGGI QUI TUTTI GLI ARTICOLI SULLE ELEZIONI LECCO 2020

Si inaugura “La finestra del giovedì” con le Elezioni Lecco 2020

Aprire questa finestra con la politichetta cittadina non è proprio garanzia di aria fresca. E non perchè si sia schizzinosi, ma è l’evidenza che offre un quadro saturnino, grigio, incolore di una sfida che dovrebbe accendere gli animi, se non i cuori. Badate, per la campagna elettorale, considerando anche il gradimento dei partiti tra i cittadini, si può esaurire in qualche settimana, a patti che nelle stanze che decidono programmi e candidature, si abbiano sin d’ora le idee chiare.

Davanti alla mobilitazione del centrosinistra, non posso non debuttare in questo spazio se non richiamando il centrodestra a darsi una mossa. Alibi e attenuanti   non ne ha, visto che sono da 10 anni all’opposizione e che l’ultima esperienza del 2015 fu un formidabile flop. Basti pensare che, a parte il ritorno dell’ex sindaco Lorenzo Bodega, si dovette far ricorso a un bottegaio non autorevole e soprattutto inseguito da vicende burrascose. Commentai a quel tempo: “Davanti al pellettiere e alla ovvia opzione, tra la borsa e la vita, scelgo la vita, tutta la vita”. Ora sono certo che  il centrodestra non si farà inghiottire da qualche trovata mercantile dell’ultima ora, tuttavia è tempo di tirare le somme, di uscire allo scoperto con un nome credibile, altrimenti si dà l’impressione di una scelta pescata nell’elenco telefonico, o comunque tra figure di terza fila. In sostanza prima dell’arrivo di Matteo Salvini a Lecco, previsto per il 27 febbraio, sarà bene scuotere l’albero, altrimenti a maggio, trovare un primo cittadino competente e competitivo sarà come cercare un porcino sulla spiaggia di Rimini.

Intanto Mauro Gattinoni si prepara per il debutto in società ad Acquate, non sapendo ancora se incasserà l’appoggio di Appello per Lecco e forse anche per questo facendosi gli auguri da sè con la scelta di piazza Vittoria.

 Marco Calvetti

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve