Politica
Tour del Governatore

Fontana da Isella al Lavello passando per Campsirago: "Fare sistema per valorizzare il territorio"

Sulle Olimpiadi che interesseranno anche il territorio lecchese, il governatore Attilio Fontana ha dichiarato "L'inizio è stato un po' rallentato ma ho parlato recentemente con l'ad Luigi Valerio Sant'Andrea che mi ha dato garanzie che arriveremo in tempo per le Olimpiadi".

Fontana da Isella al Lavello passando per Campsirago: "Fare sistema per valorizzare il territorio"
Politica Lecco e dintorni, 14 Ottobre 2022 ore 12:03

E' partito da Civate il tour del governatore Fontana nel Lecchese. Il numero uno di Regione Lombardia infatti nella giornata di oggi incontri che si inseriscono nel programma di visite nelle 'Aree Interne'. Ed è stata la penisola di Isella, oggetto di un grande progetto di riqualificazione in chiave turistica finanziato proprio da Regione, la prima "terra lecchese" ad accogliere Attilio Fontana.

E' partito da Civate il tour del governatore Fontana nel Lecchese

Accolto dal sindaco del Comune di Civate Angelo Isella e alla presenza di numerose autorità locali e non solo  Fontana, si è trattenuto nella zona dell'ex Camping Mexico e ha passeggiato sulle sponde del lago incuriosito anche dai pescatori presenti. Una zona che come detto è destinata a cambiare volto: il progetto, per il quale la Giunta fontana ha stanziato quasi un milione di euro,  prevede la ricostruzione di un edificio di due piani fuori terra da destinare in parte a sede di associazioni locali e in parte a bar/caffetteria e la riqualificazione dell'area esterna che comprende zona gioco per bimbi e percorso benessere/fitness.

"I fondi destinati a quest'area sono importanti soprattutto per la volontà di Regione Lombardia di intervenire il più possibile sui territori, magari su quelli con difficoltà infrastrutturali, per far sì che ci possano essere uguali condizioni di sviluppo in tutta la regione"  ha detto Fontana.

Sulle Olimpiadi che interesseranno anche il territorio lecchese, il  governatore ha aggiunto: "L'inizio è stato un po' rallentato ma ho parlato recentemente con l'ad Luigi Valerio Sant'Andrea che mi ha dato garanzie che arriveremo in tempo per le Olimpiadi".

Alla visita civatese hanno presenziato anche il sindaco di Oggiono Chiara Narciso, il sottosegretario regionale Antonio Rossi, il presidente della Provincia di Lecco Alessandra Hoffman e il consigliere regionale Mauro Piazza.

Le foto della visita a Isella

fontana
Foto 1 di 11
fontana
Foto 2 di 11
fontana
Foto 3 di 11
fontana
Foto 4 di 11
fontana
Foto 5 di 11
fontana
Foto 6 di 11
WhatsApp Image 2022-10-14 at 11.24.05
Foto 7 di 11
WhatsApp Image 2022-10-14 at 11.24.05 (2)
Foto 8 di 11
WhatsApp Image 2022-10-14 at 11.24.05 (1)
Foto 9 di 11
fontana
Foto 10 di 11
fontana
Foto 11 di 11

Il Governatore Fontana a Campsirago

Lasciata Civate la visita del presidente e degli esponenti della Giunta regionale è proseguita a Colle Brianza, in particolare nella località di Campsirago, dove Regione Lombardia ha stanziato 144.748 euro per il restauro di Palazzo Gambassi, come primo passo per la rigenerazione culturale, sociale e urbana del borgo brianzolo.

WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.17.28
Foto 1 di 7
WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.17.28 (1)
Foto 2 di 7
WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.17.27
Foto 3 di 7
WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.17.27 (2)
Foto 4 di 7
WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.17.26
Foto 5 di 7
WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.17.25
Foto 6 di 7
WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.17.25 (1)
Foto 7 di 7

Presenti ad accoglierlo, oltre al sindaco Tiziana Galbusera e al vicesindaco Ettore Anghileri anche l’assessore al bilancio Maurizio Perego e la giunta comunale, Alessandra Hofmann, presidente della Provincia di Lecco, il direttore artistico di Campsirago Residenza Michele Losi e i sindaci dei comuni di Santa Maria Hoè, La Valletta Brianza, Castello Brianza e Galbiate.

“Le parole chiave di questo progetto - ha spiegato il vicesindaco Anghileri guidando il presidente Fontana lungo le vie del borgo - sono: connessione culturale, ridefinizione architettonica, riconnessione con la natura, sperimentazione e comunità”. Attraverso i fondi ottenuti da regione Lombardia, l’Amministrazione comunale intende combinare azioni artistiche con azioni urbanistiche, coinvolgendo direttamente le comunità nel processo di trasformazione del borgo, al fine di realizzare luoghi più aperti, flessibili, generativi e disponibili al cambiamento.
“Rigenerazione: questo è il cuore del progetto. Gli edifici e i beni oggetto dell'intervento - ha continuato Anghileri - diventeranno infrastrutture per la fruizione culturale e turistica. La piazza oggi degradata, diventerà spazio pubblico attrezzato, luogo della comunità, degli artisti, dei turisti e viaggiatori ospitati dall' edificio rurale trasformato in ostello”.

Tutto questo sarà reso possibile anche grazie all’accordo di partenariato tra pubblico e privato in essere tra il Comune e l’associazione Campsirago Residenza, che seguirà in parte i progetti. Grazie a questo accordo è stato possibile ottenere anche un secondo finanziamento di oltre 1.600.000 euro dal PNRR. “Questo borgo ma soprattutto questi progetti - ha commentato Fontana - rappresentano un esempio lampante di come la chiave del successo passi sempre attraverso la cooperazione e la sinergia tra più soggetti che insieme possono andare lontano. Campsirago rappresenta una grande occasione per realizzare un progetto culturale e di sviluppo economico-sociale che può diventare un esempio per molte altre realtà”.

Fontana: “Il Monte di Brianza è un territorio di notevole bellezza "

“Il Monte di Brianza è un territorio di notevole bellezza - ha chiosato il governatore - e interventi come quello di Campsirago possono rappresentare l'inizio di un'inversione di tendenza, contribuendo ad arginare lo spopolamento e attirando nuovi abitanti. La Brianza sa offrire anche angoli incantevoli come questo, luoghi da riscoprire e soprattutto rivitalizzare”.

Incontro con sindaci e stakeholder del territorio a Calolzio

L'incontro con i rappresentanti del territorio, tappa conclusiva della visita in provincia di Lecco, si è tenuto al Santuario di Santa Maria del Lavello, riaperto al pubblico grazie all'operato della Fondazione monastero di Santa Maria del Lavello, partecipata anche da Regione Lombardia. La Fondazione ha recentemente effettuato un lavoro di restauro dei locali e degli affreschi della chiesa.

WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.15.23
Foto 1 di 8
WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.15.23 (2)
Foto 2 di 8
WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.15.23 (1)
Foto 3 di 8
WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.15.22
Foto 4 di 8
WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.15.22 (3)
Foto 5 di 8
WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.15.22 (2)
Foto 6 di 8
WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.15.22 (1)
Foto 7 di 8
WhatsApp Image 2022-10-14 at 13.15.18
Foto 8 di 8

Fontana sull'Area Interna 'Lario Orientale, Valle San Martino e Valle Imagna'

“L'Area Interna è uno strumento che serve a potenziare e ottimizzare gli investimenti, facendo sistema con gli enti locali. La precedente programmazione - ha evidenziato il presidente Fontana - prevedeva 4 'Aree interne' in Lombardia. Noi ne abbiamo aggiunte altre 10, per un totale di 14, in modo da mettere a disposizione ulteriori risorse e progettualità su territori che necessitano di essere valorizzati. La parte lecchese di questa Area Interna ha caratteristiche differenti: Alta Brianza, Valle San Martino e Comuni che si affacciano sul Lario, ognuna con le sue specificità ed esigenze che Regione è pronta ad accogliere. I fondi per le Aree Interne si sommeranno a quelli già stanziati: col Piano Lombardia abbiamo finanziato infrastrutture strategiche, così come sono significativi i fondi messi in campo per la difesa del suolo. La giornata di ascolto è utile per costruire insieme un percorso concreto e condiviso”.

Sono 22 i Comuni della Provincia di Lecco inseriti dalla Regione Lombardia nella nuova Area Interna 'Lario Orientale, Valle San Martino e Valle Imagna', con l'obiettivo di mettere in campo nuove risorse e attivare una strategia di rilancio territoriale di concerto con gli enti locali. Si tratta di Abbadia Lariana, Ballabio, Calolziocorte, Carenno, Cesana Brianza, Civate, Colle Brianza, Ello, Erve, Galbiate, Garlate, Lierna, Malgrate, Mandello del Lario, Monte Marenzo, Olginate, Oliveto Lario, Pescate, Suello, Valgreghentino, Valmadrera, Vercurago.

Massimo Sertori

“Prosegue l'impegno di Regione Lombardia per tutti i territori lombardi - ha commentato l'assessore e Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori - in particolare per quelli che presentano maggiori condizioni di fragilità. Il tour costituisce il punto di avvio del percorso che porterà Regione e questa area interna a definire servizi migliori e più efficienti”.

 

Antonio Rossi

“L'inclusione di 22 Comuni lecchesi in questa Area Interna - ha dichiarato il sottosegretario regionale con delega a Sport e Grandi Eventi, nonché coordinatore del tavolo territoriale di Lecco, Antonio Rossi - è un nuovo segnale di attenzione al nostro territorio, che da qui ai prossimi anni sarà interessato anche dagli investimenti legati alle Olimpiadi 2026. Occorre fare squadra e mettere in atto ogni azione utile per concretizzare queste opportunità”.

Luca de Cani

 

Seguici sui nostri canali