Il Comune dice sì alla nuova gestione dei servizi sociali

Per la nuova impresa sociale si punta a "Consolida"

Il Comune dice sì alla nuova gestione dei servizi sociali
31 Ottobre 2017 ore 10:05

Il Comune dice sì alla nuova gestione dei servizi sociali.

Il “sì” del consiglio comunale

Il consiglio comunale di Lecco ha detto sì alla nuova modalità di gestione dei servizi sociali tramite “un’impresa sociale” che vede il socio privato (si punta a Consolida) in maggioranza e il pubblico (l’insieme dei Comuni) in minoranza, ma sempre con un ruolo guida. Grande artefice della sperimentazione l’assessore Riccardo Mariani che ieri sera ha presentato la proposta in aula. Appoggiata ovviamente dal sindaco Virginio Brivio.

Contrari i sindacati

I sindacati Cgil Cisl e Uil hanno già espresso contrarietà perché, secondo lort, non c’è separazione tra chi deve dare gli indirizzi e chi deve gestire i servizi. Anche le tutele dei lavoratori impegnati nelle cooperative coinvolte sono ridotte. Durissimo Alberto Anghileri, consigliere di Con la Sinistra Cambia Lecco, dopo aver guidato la Camera del Lavoro: “Con questa scelta Lecco dice di non essere in grado da sola di gestire i servizi sociali. Volete privatizzare i servizi sociali”.

Lega e 5 Stelle contrari

La consigliera del l PD, Anna Sanseverino, ha invece lodato la co-progettazione, e ha sostenuto che “Il privato sociale porta esperienza e solidità”. Stefano Parolari, Lega, ha replicato: “Non c’è impresa che non sia a scopo di lucro. Si allontana il controllo dai consigli comunali, dai cittadini. Meno controllo e meno responsabilità, quando invece l’ente pubblico dovrebbe vigilare sul costo del servizio”. Contrari anche i 5 Stelle.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia