Meteo
Meteo

La neve imbianca le Grigne, "spruzzata" sul Resegone. Le stupende foto al Bogani

Ecco cosa ci aspetta sul fronte meteo nei prossimi giorni

La neve imbianca le Grigne, "spruzzata" sul Resegone. Le stupende foto al Bogani
Meteo Lecco e dintorni, 15 Novembre 2022 ore 07:54

Fino all'altra settimana quasi non ci eravamo accorti di essere in autunno e non era infrequente, passeggiando per le vie del centro Lecco ora addobbate a festa, trovare qualcuno in "mezze maniche".  Ma ora l'inverno ha cominciato a bussare alle nostre porte con la neve che imbianca le Grigne e pure con una spruzzatina sul Resegone.

la neve imbianca le grigne

La neve imbianca le Grigne, "spruzzata" sul Resegone

La neve imbanca le Grigne, "spruzzata" sul Resegone

Non certo nevicate importanti in quota, ma le temperature si stanno  abbassando e con esse lo zero termico e la quota della neve. Anche ai Piani di Bobbio ( il presidente di Itb Massimo Fossati ha detto di sperare di poter aprire nel fine settimana del 26 - 27 novembre 2022. Più probabilmente la data sarà quella del weekend del 3 - 4 dicembre. Sicuramente per il ponte di Sant'Ambrogio) la neve ha finalmente fatto capolino. Ecco la situazione ripresa dalle webcam stamattina, martedì 15 novembre, alle 7.

Secondo gli esperti di Meteo Val San Martino il vortice depressionario centrato sull'Islanda sospinge verso le nostre regioni impulsi perturbati. "Oggi ci aspettiamo deboli precipitazioni sparse nel corso del giorno, nevose dai 1700/1900 metri in su, in intensificazione in serata e nella notte. Temperature minime e massime in calo. Zero termico a metà giornata attorno ai 2200 metri".

 

Le stupende foto al Bogani

Ecco le stupende foto del rifugio Bogani

315574431_829587491693152_8611127821676604613_n
Foto 1 di 8
315566900_829586995026535_6769260233571898953_n
Foto 2 di 8
315566900_829586995026535_6769260233571898953_n (2)
Foto 3 di 8
315566900_829586995026535_6769260233571898953_n (1)
Foto 4 di 8
314900307_829587275026507_1472472466817810235_n
Foto 5 di 8
314888224_829587068359861_4662973393317517194_n
Foto 6 di 8
314887962_829587148359853_865496618634357358_n
Foto 7 di 8
314508704_829587418359826_7168846510178009615_n
Foto 8 di 8

Le previsioni meteo

Cosa ci aspetta sul fronte meteo nei? Secondo le previsioni di Arpa Lombardia "Nel corso di oggi martedì, deboli precipitazioni dal pomeriggio, con una intensificazione probabile nelle prime ore di mercoledì per il transito di una perturbazione nordatlantica sull'Europa centrale; dal pomeriggio di mercoledì e per giovedì è attesa maggiore stabilità, in un regime di correnti occidentali in quota relativamente miti. Un nuovo peggioramento, ancora abbastanza incerto nei modi e nelle tempistiche, è possibile tra venerdì e sabato".

Oggi

Stato del cielo: copertura nuvolosa in aumento a partire da sud e da ovest, fino ad ovunque tra molto nuvoloso e coperto dal pomeriggio in poi.

Precipitazioni: nella giornata deboli o molto deboli discontinue, tendenti ad intensificare tra tarda serata e nella successiva notte sulla pianura orientale. Debole neve a quote superiori a 1600-1800 metri.

Temperature: minime e massime in calo. In pianura valori minimi tra 5 e 9 °C, massimi tra 8 e 13 °C.

Zero termico: a metà giornata, attorno a 2200 metri su Alpi e Prealpi ed attorno a 2600 metri sulla pianura.

Venti: in pianura deboli prevalentemente da ovest, in montagna tra deboli e moderati da ovest e da sud.

Altri fenomeni: foschie e nebbia in pianura nella notte ed al mattino

 

Domani

Stato del cielo: dal mattino schiarite via via più diffuse, fino a prevalenza di cielo poco nuvoloso nel pomeriggio. A sera formazione di qualche addensamento più consistente su Alpi e settori occidentali di Prealpi e pianura.

Precipitazioni: nella notte deboli o localmente moderate in spostamento da ovest ad est; esaurimento dei fenomeni in mattinata, poi assenti. Debole neve a quote superiori a 1600-1800 metri.

Temperature: minime e massime in aumento. In pianura minime intorno a 8 °C, massime intorno a 14 °C.

Zero termico: a metà giornata attorno a 2500 metri.

Venti: deboli o a tratti moderati, prevalentemente dai settori occidentali in pianura, da quelli settentrionali in montagna; possibile qualche effetto favonico sui rilievi occidentali.

Seguici sui nostri canali