casa sicura

Casa sicura con la domotica: tutto quello che c’è da sapere

Casa sicura con la domotica: tutto quello che c’è da sapere
Idee & Consigli 19 Maggio 2020 ore 11:01

Si può rendere più sicura la propria casa sfruttando i nuovi sistemi domotici? E, se sì, quali sono gli accorgimenti giusti per assicurarsi una casa sicura e protetta ma senza spendere più del necessario e, soprattutto, senza incappare in altri rischi come quello di intrusioni informatiche o cyber-attacchi? Di seguito proveremo a rispondere a questi e altri dubbi simili, tanto comuni ora che l’idea e il progetto di una casa smart sono decisamente alla portata di tutti. 

Le soluzioni domotiche per la sicurezza della casa: dall’antifurto ai sistemi integrati 

La prima buona notizia è che, sì, si può sfruttare la domotica, così come i più semplici sistemi elettronici e informatici per la casa, per mettere la propria abitazione al riparo sia dal rischio intrusioni sia da innumerevoli altri pericoli (incendi, corto circuiti, allagamenti, eccetera). La maggior parte dei dispositivi che chiunque ha in tasca o che possono essere installati tra le mura domestiche, infatti, interagiscono tra di loro e possono essere appositamente programmati per vegliare sulla casa anche in assenza di proprietari o inquilini. Basti pensare, per esempio, che si possono collegare le videocamere di sorveglianza a circuito chiuso con lo smartphone, tramite apposita app, per poter controllare in ogni minuto chi si trovi nei diversi ambienti domestici, anche quando si è lontani da casa o in vacanza. Allo stesso modo la maggior parte di sistemi d’allarme o anti-intrusione possono essere sincronizzati con device personali come smartphone o tablet per ricevere immediatamente delle notifiche in caso di movimenti sospetti. Elettrodomestici, sensori e forniture intelligenti permettono, però, di mantenere la casa al sicuro soprattutto da rischi e incidenti di certo più comuni dei tentativi di furto, ma non meno pericolosi, come le perdite di gas, i cortocircuiti, le perdite d’acqua: comunicando tra di loro e comunicando, soprattutto, con lo smartphone di proprietari di casa o inquilini si accorgono subito quando qualcosa è andato storto, se possibile intervengono sul problema – staccando corrente elettrica o acqua negli ultimi due casi, per esempio – o ne danno immediatamente comunicazione a chi può intervenire manualmente. 

Il vero segreto per rendere più sicura la propria casa sfruttando la domotica è, comunque, affidarsi a professionisti del settore come Ksenia Security: anni di attività nel campo permettono loro di conoscere le soluzioni migliori e consigliarle ai propri clienti e, soprattutto, di raccogliere opinioni e suggestioni di questi ultimi e sfruttarle per creare soluzioni personalizzate e di volta in volta adeguate ai reali bisogni della casa. L’errore più grave da evitare quando si vuole sfruttare la domotica per rendere più sicura, più vivibile, più sostenibile la propria vita in casa è, infatti, pensare che ci siano – o, peggio ancora, comprare e installare quelli che sono venduti come – sistemi standard, adatti a tutti e in tutte le occasioni: come si è in parte visto, molto cambia per esempio a seconda che si voglia proteggere la propria casa dalla intrusioni o da incidenti di altra natura e, più in generale, ogni edificio ha vulnerabilità proprie che sta all’esperto di domotica e di smart home individuare e provare a risolvere di conseguenza.  

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli