Glocal news
eventi in Valtellina

Un autunno all'insegna dei pizzoccheri, torna la TeglioSapori

Il conto alla rovescia è già cominciato: dal 4 settembre l’antica capitale della Valtellina sarà una volta ancora la capitale del turismo gastronomico.

Un autunno all'insegna dei pizzoccheri, torna la TeglioSapori
Glocal news 01 Settembre 2021 ore 09:45

Prende il via la stagione di TeglioSapori: 13 fine settimana interamente dedicati al mangiar bene assaporando i piatti della tradizione. A cominciare, e non potrebbe essere diverso, dai pizzoccheri, piatto simbolo di Teglio, dove sono nati, e dell’intera Valtellina.

Torna la TeglioSapori

Un’occasione per il paese di allungare la stagione, o meglio di destagionalizzare l’offerta. Un concetto che nel borgo è stato compreso e sposato con largo anticipo rispetto alle tendenze turistiche. Anzi, forse proprio l’esperienza tellina è stata lo stimolo di altre iniziative simili che sono man mano fiorite in tutta la Valle. Ma Teglio resta sempre Teglio. E i pizzoccheri qui trovano la loro patria.

Parola d'ordine: pizzoccheri

Proprio i quattro fine settimana del Pizzocchero d’Oro (4-5, 11-12, 18-19 e 25-26 settembre) segnano l’inizio della kermesse gastronomica. I ristoranti aderenti (tutte le informazioni sono disponibili SUL SITO) propongono a prezzo convenzionato un menù costruito proprio intorno ai pizzoccheri nel quale tuttavia non mancano altre specialità gastronomiche.

Pizzoccheri che sono sempre presenti anche nelle proposte che caratterizzeranno i mesi di ottobre e novembre per accompagnare gli ospiti per tutto l’autunno seguendo il ritmo dei prodotti stagionali. E così in ottobre (2-3, 9-10 e 16-17) i protagonisti saranno anche i funghi, prodotto tipico del bosco in quel periodo. Quindi toccherà alla cacciagione che sarà protagonista degli ultimi due weekend di ottobre (23-24 e 30-31) e del primo di novembre (6-7). Infine spazio ai sapori d’autunno che, come da tradizione, chiudono la kermesse (13-14, 20-21 e 27-28 novembre).

Eventi collaterali fermati dal Covid

A differenza del passato, però, non ci saranno le iniziative collaterali che da sempre hanno animato in particolare i fine settimana del Pizzocchero d’Oro in collaborazione con numerose associazioni locali. Le stringenti normative per la tutela della salute pubblica non consentono di metterle in cartellone. L'iniziativa è organizzata dai ristoratori tellini.