Regione Lombardia

Bolognini: “La legge sui giovani è una priorità”

L’assessore Stefano Bolognini ha illustrato la linea d’azione regionale per quanto riguarda i giovani e la comunicazione

Bolognini: “La legge sui giovani è una priorità”
Glocal news 29 Gennaio 2021 ore 15:10

“Il mio compito sarà quello di facilitare la comunicazione tra Regione e cittadini”. Così ha esordito l’assessore regionale Stefano Bolognini, parlando delle sue nuove deleghe ai giovani, alla comunicazione e allo sviluppo dell’area metropolitana di Milano. Settori importanti, che saranno fondamentali per permettere una ripartenza a 360 gradi della Regione Lombardia.

GUARDA VIDEO:

Il commento dell’assessore Bolognini

Dopo gli anni passati come Assessore alle politiche abitative e disabilità la nuova delega ai giovani rappresenta per Bolognini un’evoluzione del proprio impegno nell’ambito sociale. Soprattutto dal momento in cui i giovani sono stati una delle fasce più colpite dalla crisi economica post-pandemia.

“Per molti ragazzi che oggi non riescono a trovare una collocazione ed un occupazione, non solo a Milano ma anche nel resto dei territori, diventa fondamentale la creazione di una legislazione che si occupi di dare una cornice a tutti gli aspetti della loro vita, da quelli sociali e culturali, a quelli lavorativi e scolastici. Un passaggio importante per cui il consiglio regionale ha già votato una risoluzione, e che ci appresteremo a rendere una legge” ha affermato Bolognini.

L’importanza della comunicazione

L’assessore ha inoltre sottolineato l’importanza che la comunicazione istituzionale ricopre, e che soprattutto durante la pandemia è aumentata esponenzialmente

“Ritengo la comunicazione l’aspetto più sfidante di questa nuova avventura. Perché si tratta di saper condividere sui territori le politiche e le iniziative che Regione fa in modo che possano essere comprese, metabolizzate e sfruttate. Le Olimpiadi nel 2026 saranno un’occasione straordinaria di rilancio del territorio. Porteranno allo sviluppo di iniziative non soltanto sportive, ma anche infrastrutturali e di attività di impresa. Queste opere dovranno perciò essere condivise coi territori. Le Olimpiadi non saranno soltanto un evento sportivo, ma anche un’occasione di lavoro per chi sarà coinvolto”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli