Eventi

Fai Lecco propone “Aida” alla Scala e lancia un sondaggio preventivo

Per manifestare la propria volontà di partecipare, sarà necessario inviare una mail con il numero di partecipanti.

Fai Lecco propone “Aida” alla Scala e lancia un sondaggio preventivo
Lecco e dintorni, 30 Agosto 2020 ore 17:05

Il Fai Lecco lancia una proposta: mettere in scena “Aida” di Verdi alla Scala, ma per poter organizzare il tutto, lancia un sondaggio preventivo.

Fai Lecco e la ripresa delle attività culturali dal vivo

La rinascita della cultura partecipata dal vivo è uno dei segnali più importanti che giungono dopo il lungo periodo di difficoltà che abbiamo attraversato. Particolarmente significativa è la riapertura del Teatro alla Scala che, osservando tutte le norme di sicurezza, torna a far risuonare le note della grande lirica italiana, sia pur in forma di concerto, cioè con cantanti, coro e orchestra, ma senza messinscena.

La proposta

Il Fai Lecco sta verificando la possibilità di partecipare ad “Aida” di Verdi in una grandiosa esecuzione diretta da Riccardo Chailly con un cast prestigioso dominato da Saioa Hernández, Anita Rachvelishvili, Francesco Meli e Luca Salsi (vedi sotto). L’edizione adottata presenta inoltre per la prima volta una versione inedita dell’inizio dell’atto III da poco ritrovata a Villa Sant’Agata, la casa di Verdi. La data proposta è lunedì 19 ottobre (alla sera). L’iniziativa si inserisce nel programma “Letteratura in scena” (promosso dalla nostra Delegazione e da ResMusica) che, pur “bloccato” nella scorsa primavera dal contagio, stiamo riprendendo e portando avanti compatibilmente con l’evoluzione della situazione sanitaria.

Come ci si organizzerà?

Alcuni giorni prima dell’opera sarà programmata una serata di preparazione a cura di Angelo Rusconi La quota di partecipazione è fissata in euro 85 comprendente biglietto di platea o palco a due posti (quindi senza problemi di visibilità), diritti di prenotazione e trasferta in autobus. Per la serata di presentazione è chiesto un supplemento di 10 euro.

Il sondaggio preventivo

In questo momento non si raccolgono ancora prenotazioni, dato che è ancora tutto in fase di definizione. Per meglio organizzare l’evento e avere un’idea delle persone che vi parteciperanno, il Fai Lecco ha lanciato un sondaggio preventivo (non vincolante) per capire quanti posti bisognerà prenotare. Solo in un secondo momento verranno comunicate maggiori informazioni sull’evento e le modalità di prenotazione.

Per manifestare il proprio interesse è quindi importante inviare una mail, entro e non oltre il 4 settembre, e scrivere il numero di persone che intendono prenotare successivamente. L’indirizzo mail a cui inviare tutto è:  lecco@delegazionefai.fondoambiente.it.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia