Economia
Eccellenza

Permedica: l'azienda meratese sbarca anche in Australia

"Questa importante operazione rientra nel progetto di internazionalizzazione di Permedica avviato alcuni anni fa, che punta su una strategia di presenza nei mercati di maggior rilievo".

Permedica: l'azienda meratese sbarca anche in Australia
Economia Meratese, 03 Novembre 2021 ore 16:36

Lo studio legale Dentons ha assistito Permedica nella costituzione di una joint venture in Australia, con lo scopo di sviluppare il mercato delle protesi ortopediche con  investimenti mirati e di radicarsi nel territorio australiano.

Permedica: l'azienda meratese sbarca anche in Australia

LEGGI ANCHE La meratese Permedica porta in Italia una nuova tecnologia che aiuterà le persone amputate

Questa importante operazione rientra nel progetto di internazionalizzazione di Permedica avviato alcuni anni fa, che punta su una strategia di presenza nei mercati di maggior rilievo e sullo sviluppo di sinergie con partner stranieri di primario standing -  confida Federico Perego, Sales Manager di Permedica - Stiamo investendo molto per continuare la crescita a livello internazionale e aumentare la nostra presenza diretta nei Paesi chiave. Grazie all’eccellente supporto di Dentons siamo riusciti ad ottimizzare le fasi di questo progetto per accelerare il time-to-market”. 

Dentons ha prestato assistenza con riferimento alla strutturazione dell’operazione, alla costituzione della joint venture, alla definizione del patto parasociale tra le parti e agli aspetti di corporate governance con un team multigiurisdizionale guidato da Junyi Bai, partner corporate e M&A dell’ufficio di Milano, e Kym Livesley, partner dell’ufficio di Sidney.

Eccellenza

Fondata nel 1986 come società di distribuzione di prodotti medicali, Permedica è oggi una delle principali aziende produttrici nel settore delle protesi ortopediche e dei dispositivi medici. L’azienda conta circa 150 dipendenti, una presenza in più di 25 Paesi nel mondo e un fatturato di quasi 28 milioni di euro con una quota export del 50% in mercati di riferimento quali India, Svizzera, i Paesi dell'Est, Spagna, Francia e Portogallo.