Fondazione Cariplo in campo per rilanciare l’istruzione tecnica anche a Lecco

Il progetto prevede l’aggiornamento tecnologico dei laboratori didattici

Fondazione Cariplo in campo per rilanciare l’istruzione tecnica anche a Lecco
Lago, 21 Maggio 2018 ore 15:13

Fondazione Cariplo in campo per rilanciare l’istruzione tecnica anche a Lecco. Il sodalizio insieme al performing partner Fondazione Politecnico di Milano, ai docenti e agli studenti delle scuole coinvolte ha presentato  il Progetto SI-Scuola Impresa.

L’impegno di Fondazione Cariplo

Dal 1990, sul totale dei diplomati della scuola secondaria, gli allievi degli istituti tecnici sono passati dal 44% al 35%, mentre quelli dei licei sono saliti dal 30% al 45%. Gli istituti tecnici italiani vivono un momento di crisi: considerati scuole di “serie B” e a volte privi del legame forte con le imprese che li caratterizzava. Un segmento di scuola superiore che nell’ultimo decennio ha perso quasi 120.000 studenti.
Nel frattempo, l’industria 4.0 impone nuove tecnologie e competenze per adeguarsi alle richieste del mercato del lavoro, ma le strumentazioni delle scuole sono spesso obsolete e i rapporti con il territorio fragili con il risultato che le aziende faticano a reperire tecnici specializzati.

SI-Scuola Impresa

Il PROGETTO SI-Scuola Impresa di Fondazione Cariplo vuole rilanciare l’istruzione tecnico-professionale, fornendo agli istituti, già a partire dall’anno scolastico 2018-19, attrezzature e strumentazioni ritenute idonee dai docenti per soddisfare le esigenze di formazione e aggiornamento dei laboratori, rendendola maggiormente coerente con le esigenze del territorio, della società, del sistema delle imprese e delle realtà professionali.
SI-Scuola Impresa ha messo a disposizione 1.500.000 di euro, coinvolto 74 istituti e tra questi anche diverse scuole lecchesi In particolare il Viganò di Merate, il Greppi di Monticello, il Badoni di Lecco e il Marco Polo di Colico

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia