I valori etici nel calendario dell’Arma 2018

Martedì mattina è stato presentato il calendario nella sede del comando provinciale

I valori etici nel calendario dell’Arma 2018
08 Novembre 2017 ore 12:30

Presentato ieri il calendario dell’Arma dei Carabinieri

La presentazione del calendario nel comando provinciale di Lecco

E’ stato presentato ieri mattina presentato, nella sede del comando provinciale di Lecco il calendario dell’Arma 2018.  L’almanacco, divenuto ormai un oggetto di culto da parte di numerosi collezionisti, ha raggiunto una tiratura di 1.300.000 copie, di cui quasi 11.000 in altre lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco, arabo e quest’anno anche giapponese, cinese e russo).

Presentato dal colonnello Del Gaudio

A presentarlo è stato il Colonnello Pasquale Del Gaudio, Comandante Provinciale che ha spiegato: “Dal 2006 il Calendario dell’Arma viene realizzato con un’attenzione particolare alla rappresentazione dei diversi tipi di arte: lo scorso anno, in occasione del bicentenario, le tavole erano accomunate da uno stile prettamente geometrico”.

3 foto Sfoglia la gallery

Il calendario è nato nel 1928

Nato nel 1928, dopo l’interruzione post-bellica dal 1945 al 1949, l’almanacco venne di nuovo stampato nel 1950 e da allora è stato puntuale interprete, con le sue tavole, delle vicende dei Carabinieri e della stessa Storia d’Italia.

I valori etici dell’Arma

Il Calendario 2018 è incentrato sul tema “I valori etici e sociali dell’Arma”, una rappresentazione visiva dell’essenza dell’Istituzione che rende omaggio all’attività svolta dall’Arma in Italia e all’estero a favore di tanti Paesi e delle loro Forze di Polizia.

Dodici artisti per dodici mesi

Dodici artisti per dodici mesi, ciascuno proveniente da una delle aree del mondo dove l’Arma dei Carabinieri è intervenuta o dove ha avviato collaborazioni con le forze locali. Dodici autori che rappresentano un approccio all’arte caratterizzato da un forte impegno etico e civile, evidente nelle tematiche e nei soggetti rappresentati nelle loro opere.

Le tavole

Infatti  libertà, giustizia, diritti, equità, sono alcuni dei valori che  gli artisti  hanno rappresentato nelle loro tavole. Inoltre le opere parlano delle grandi emergenze del mondo globale. Infatti i temi trattati sono le migrazioni, le diaspore, gli estremismi e le identità religiose, etniche, culturali, le crisi ecologiche e ambientali, il diritto all’informazione e la libertà di stampa, i diritti civili e democratici, la protezione e sicurezza sociale e personale.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia