Su rete4

Torna in tv “Dalla parte degli animali”, la trasmissione di Michela Vittoria Brambilla

Prima puntata lunedì 28 ottobre alle15.30 su Rete4.

Torna in tv “Dalla parte degli animali”, la trasmissione di Michela Vittoria Brambilla
27 Settembre 2020 ore 10:50

Torna in tv da domani, lunedì 28 settembre, “Dalla parte degli animali”, la trasmissione ideata e condotta da Michela Vittoria Brambilla.

Torna in tv “Dalla parte degli animali”

Amici degli animali, prendete nota: lunedì 28 settembre, alle ore 15,30 su Rete4, parte la nuova stagione di “Dalla parte degli animali”, la trasmissione ideata e condotta dall’on. Michela Vittoria Brambilla, che, trovando casa ai quattrozampe (e non solo) abbandonati, ha ottenuto un grande successo di pubblico. “L’emergenza Covid – spiega l’ex ministro – ci ha dimostrato una volta di più quanto contano gli animali d’affezione nella nostra vita. Senza di loro questo periodo difficile sarebbe stato ancora più difficile. La trasmissione dà a chi lo desidera la possibilità di ricambiare, donando il calore di una famiglia agli animali meno fortunati”.

Le novità di quest’anno

Non poche le novità: innanzitutto la collocazione, il lunedì alle 15,30 e – in replica – la domenica alle 11 sempre su Rete 4 e alle 14 su La 5, ma anche servizi d’attualità e nuove rubriche. Nella prima puntata si parlerà – dopo un’estate di catture e di polemiche in Trentino – di “vita con gli orsi”. Prendendo spunto dalla storia di due plantigradi salvati dallo sfruttamento sulla strada e nel circo, che ora vivono con una famiglia umana, l’on. Brambilla spiegherà che gli orsi devono rimanere liberi e che la convivenza tra l’uomo e questi grandi carnivori, diversamente da quanto si vorrebbe far credere, è possibile.

Promuovere le adozioni, combattere il randagismo

“Dalla parte degli animali”, naturalmente, continua a svolgere la sua missione principale: avvalersi di un mezzo di comunicazione come la televisione, che arriva in tutte le case, per promuovere le adozioni, combattere il randagismo e diffondere la cultura del possesso responsabile. I veri protagonisti della trasmissione sono i trovatelli dei rifugi, che grazie alla tv hanno una significativa chance di trovare una casa. Tra le adozioni proposte nella prima puntata, oltre a gatti e cagnolini pronti a far innamorare, c’è anche una cavalla che vorrebbe una nuova vita, senza sella e briglie.

Non solo novità, ma anche “vecchi” appuntamenti

Avrà molto più da fare la mascotte della trasmissione, il cane Lucky. In carne ed ossa, si occuperà – come sempre – dei social e presenterà un “Tg di notizie dal mondo” sugli animali e, in ogni puntata, il “profilo” di un animale (nella prima il Pinguino imperatore, elegante signore dell’Antartide). Confermata la rubrica con i consigli del nutrizionista, debutta un nuovo spazio fisso: l’avvocato della Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente, Maria Silvia D’Alessandro, risponderà alle domande dei telespettatori, a cominciare da una questione di grande attualità, l’affidamento degli animali da compagnia in caso di separazione tra i coniugi.

Confermata la location

Non cambia la location. Si riparte nel verde della Brianza, dall’ormai tradizionale cascina-studio, dove l’on. Brambilla presenta gli ospiti, i servizi con storie di animali sfortunati o eroici, le rubriche fisse, i video di trovatelli girati nelle strutture che li ospitano. La paladina degli animali li propone in adozione e, nello spazio fisso dell’adozione live, consegna direttamente alle famiglie adottanti il nuovo amico, perché non si deve mai dimenticare che “l’amore non si compra”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia