Tavola rotonda sul turismo sul Lago di Como

“Al via un soggetto che coordini e promuova l’offerta turistica”

Tavola rotonda sul turismo sul Lago di Como
04 Ottobre 2017 ore 18:47

Si è parlato di turismo sul lago di Como, questa mattina, a Palazzo Lombardia durante un incontro che affrontava  le prospettive di sviluppo turistico del Lario. Erano presenti i presidenti delle Province, delle Camere di Commercio, di Confcommercio, di Confesercenti di Como e Lecco e di Confindustria anche per Sondrio, il presidente di Lariofiere e i sindaci di Como, Lecco, Bellagio, Menaggio, Tremezzina, Varenna.

Turismo sul lago

L’incontro è stato convocato dall’assessore Mauro Parolini, su sollecitazione del consigliere Mauro Piazza che ha raccolto le istanze provenienti dal territorio lecchese estendendo la proposta anche all’area comasca e a quella dell’alto lago.

Mauro Piazza

“Regione Lombardia accompagnerà i territori, le associazioni imprenditoriali e le istituzioni in un percorso finalizzato a sviluppare ulteriormente il lago di Como e i territori limitrofi, con le loro diverse potenzialità e peculiarità, sotto il segno comune del brand Lago di Como #inLombardia” ha sottolineato Piazza.

Importanti novità

Tra le novità “la volontà comune di dare forma e sostanza a un soggetto unitario, la cui forma giuridica verrà individuata a breve, un soggetto che coordini le realtà presenti su un lago che è ormai noto nel mondo” aggiunge Piazza. Siamo a un momento storico, di superamento delle diffidenze per uno scopo comune. Credo che in questo modo, insieme a CCIAA, Provincia e Comune di Lecco, stiamo rispondendo a un territorio che sente la necessità di un luogo deputato al coordinamento, alla promozione e alla condivisione delle best practices, pur nel rispetto delle peculiarità di ciascuno e con la valorizzazione delle molte iniziative pregevoli degli operatori”.

In campo anche Raffaele Straniero

“Considero positiva la volontà, emersa durante l’incontro, di individuare un soggetto unitario, la cui forma giuridica verrà individuata nelle prossime settimane, per il coordinamento delle politiche di sviluppo e di comunicazione del lago di Como”, commenta Raffaele Straniero, consigliere regionale del Pd, che ha partecipato al dibattito. “Quello che, tuttavia, come consiglieri del lago, abbiamo chiesto è una maggiore integrazione tra il trasporto e il turismo, a partire dallo sviluppo della linea Lecco-Como, che già conta pochissime corse e in orari poco affini alle esigenze dei turisti”. Inoltre, per Straniero è necessario “prestare attenzione non solo al turismo lacuale, ma anche a quello del comparto montano”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia