Raccolta fondi online per la biblioteca di Montevecchia

A lanciarla, a mezzo Facebook, il sindaco Franco Carminati.

Raccolta fondi online per la biblioteca di Montevecchia
Meratese, 24 Marzo 2019 ore 10:37

Una raccolta fondi online per finanziare la realizzazione della nuova biblioteca di Montevecchia, che sorgerà in via del Fontanile. A lanciarla su Facebook, nella giornata di ieri, il sindaco Franco Carminati.

Raccolta fondi online per la biblioteca

Un progetto ambizioso, che costerà quasi 300mila euro, e per il quale si è già ricorsi ad altri metodi curiosi per raccogliere fondi. Con “Arte in officina”, infatti, il sindaco aveva avuto l’idea di esporre e mettere in vendita le opere di alcuni pittori montevecchini, con una formula che destinava parte del ricavato al progetto della biblioteca. Adesso, è il turno di Facebook. Con la raccolta fondi “Costruire cultura/Biblioteca Montevecchia” è nfatti possibile donare una somma per sostenere il progetto. L’obiettivo è il raggiungimento della cifra di 150mila euro. Centomila euro, invece, sono già stati reperiti grazie ad un finanziamento regionale.

La consultazione su Whatsapp

Non è la prima volta che l’Amministrazione di Carminati ricorre ai social per il progetto della biblioteca. Solo un mesetto fa, infatti, aveva fatto votare i cittadini per scegliere la collocazione della nuova struttura utilizzando, oltre che delle tessere cartacee, anche Whatsapp. Un modo utile e moderno per coinvolgere la cittadinanza e cercare di costruire la biblioteca con il contributo di tutti.

Le parole del sindaco

“Costruire una biblioteca è certamente una sfida economica per il nostro piccolo Comune, ma è anche il segno di una scelta e di un indirizzo di pensiero: investire oggi per la crescita e il domani dei nostri bambini, ragazzi, giovani, senza dimenticare tutti i grandi e grandi adulti. La biblioteca comunale è progettata per essere uno spazio multifunzionale con: area studio, consultazioni libri e giornali, audiolibri, eBooks, sala musica, area conferenza per incontri culturali e di formazione. Il Centro culturale nasce come centro per l’inclusione di ben 405 metri quadri in materiali rispettosi dell’ambiente e inserito in un grande parco” ha spiegato il sindaco Franco Carminati dando il via alla raccolta.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia