Pronta a sbocciare la Prima-Vera Festa di Rancio

Un appuntamento atteso, gradito, che rende ogni anno vivo e vitale il rione di Rancio.

Pronta a sbocciare la Prima-Vera Festa di Rancio
Cultura Lecco e dintorni, 01 Maggio 2018 ore 15:00

Un appuntamento atteso, gradito, che rende ogni anno vivo e vitale il rione di Rancio. Nel weekend tornerà ad animare il quartiere la Prima-Vera festa, giunta quest’anno alla 13esima edizione.

Prima-Vera Festa di Rancio

Un evento doppiamente atteso quello del 2018, anche considerato anche il «buco» dello scorso anno. Davvero ricco il programma della kermesse il cui nastro verrà tagliato sabato 5 alle 15 con l’inaugurazione della mostra intitolata «4xOTO». Si tratta dell’esposizione curata dagli studenti del Liceo Leopardi e allestita nell’ex spazio industriale OTO. Illustra quattro percorsi nel rioni per rivivere il passato, vivere il presente e progettare il futuro. Alle 17, al ponte di Malavedo verrà invece presentato «Fiumi di memoria». E’ il progetto di valorizzazione delle opere di archeologia industriale presenti nella vallata del Gerenzone. Viene promosso da Arci e Comune di Lecco.

Cultura e convivialità

Saranno poi i ragazzi del linguistico Manzoni i ciceroni delle visite guidate proprio lungo la vallata. Momento di convivialità alle 19 al Libero Pensiero, Quindi alle 21 saranno i membri del Fai di Lecco dell’associazione Promessi Sposi in Circolo i protagonisti di “I Promessi Sposi… in chiesa” con la lettura dei brani del Manzoni nella chiesa di San Carlo.

Domenica

Si riparte domenica alle 11 con la caseificazione del latte e la degustazione di formaggi della fattoria seguita alle 11.45 con l’aperitivo in piazza allietato dalla Corpo Musicale Brivio. Pranzo con gli Alpini (è necessario prenotare al 3288053694) e nel pomeriggio intrattenimento per bimbi. Alle 16 concerto in chiesa con l’ensemble femminile Cum Corde e alle 17 ancora in campo i volontari del Fai che sveleranno le meraviglie del giardino Redaelli. Gran finale in musica alle 18 in località Brogno Villa Redaelli con lo spettacolo “Armonie degli elementi”. Al pianoforte Francesco augurio mentre la voce narrante sarà quella di Alberto Bonacina. Da non perdere poi, lungo il percorso della festa i laboratori curati da Officine Giuseppe Villa, Poster House, Foto Giudici e le sorprese musicali di Kebba Susso.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità