Questa sera

Neanche il Covid ferma la Pesa Vegia: edizione senza pubblico ma in diretta web

"La folla quest’anno dovrà essere online!"

Neanche il Covid ferma la Pesa Vegia: edizione senza pubblico ma in diretta web
Cultura Lago, 05 Gennaio 2021 ore 09:10

Pensando agli assembramenti, quelli belli, quelli pieni di calore, di gente che si stringe e si pigia per assistere a uno spettacolo suggestivo e sempre affascinate, non si può non pensare alla Pesa Vegia di Bellano, classicissima rievocazione storica che ogni anno si ripete, puntuale, la sera del 5 gennaio. Proprio per questo era impossibile, per quest’anno, pensare alla classica rappresentazione con con il traino delle pese per le vie del paese, l’arrivo del podestà e dei nobili al molo e l’attracco della gondola con i messi spagnoli per ricalcare la leggenda datata 1605, anno in cui vi fu l’emanazione di una “grida”, a cura del governatore Pedro Acevedo conte di Fuentes, che annullava una precedente sua riforma del 1604 e ripristinava in uso le vecchie unità di misura, da cui appunto il nome della manifestazione.

Ma Bellano e i bellanesi (sindaco Antonio Rusconi in primis che alla Pesa Vegia ha dedicato anche un libro) non potevano nemmeno lontanamente immaginare di rinunciare a un pezzo di storia, a un pezzo di cuore. E così questa sera, martedì 5 gennaio 2021 la Pesa Vegia ci sarà: niente pubblico, ma tutti potranno fruire dell’evento in diretta web.

Neanche il Covid ferma la Pesa Vegia: edizione senza pubblico ma in diretta web

” Che Pesa Vegia se tienga… siempre!! Neanche il Covid può fermare la tradizione ultracentenaria della Pesa Vegia! Sarà un’edizione suggestiva e simbolica… ma anche amplificata e rumorosa – spiega Rusconi – Basterà collegarsi dalle ore 22.30 sulla pagina facebook Pesa Vegia e  si potrà assistere da casa ai momenti salienti! La folla quest’anno dovrà essere online!”

Per chi non ha Facebook potrà seguire la diretta su youtube (sia su web che su Smart tv).

Perché come scrive Andrea Vitali…
…La Pesa Vegia ritorna al suo splendore,
Sorride a chi festeggia parlandole d’amore.
Chi invece la disprezza resta nel buio eterno
pallido e ignorante di un mondo sempiterno.
Andiam sotto al balcone ad ascoltar l’editto
che dona ai Bellanesi un poco di speranza.
Poi come è giusto e buono, ci riempirem la panza!

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità