Mostra Aned, per non dimenticare i deportati a Flossembürg

Attraverso il partigiano Teresio Olivelli, l'iniziativa vuole riportare alla memoria le vittime italiane dei lager nazisti.

Mostra Aned, per non dimenticare i deportati a Flossembürg
Cultura Meratese, 26 Marzo 2018 ore 17:38

Mostra Aned, l’Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti presenta la mostra”In treno con Teresio Olivelli I deportati del trasporto 81 Bolzano Flossembürg 5-7 settembre 1944″. Avrà luogo a partire da venerdì 30 marzo fino a martedì 18 aprile, ad Osnago nei locali di Arci La.Lo. Co.

Mostra Aned, omaggio a Teresio Olivelli

Costruito il 16 maggio del 1938 a nord-est di Norimberga, il campo di concentramento di Flossembürg, fu luogo di sterminio di circa 1459 deportati italiani nel 1944, tra cui Teresio Olivelli. Quest’ultimo era antifascista, cattolico e partigiano delle Fiamme Verdi, assassinato nel lager dopo essere stato catturato a Milano. Egli fu, infatti, tra i deportati del trasporto 81 Bolzano diretto al campo. Attraverso, dunque, Olivelli, testimone e vittima dell’orrore del nazismo, l’associazione vuole ricordare gli oltre 44000 italiani deportati nei campi nazisti.

La deportazione politica degli italiani

Furono più di 44000 gli italiani tra cui militari, comunisti, ecclesiastici, artisti, operai, partigiani e civili. Subirono la cattura delle forze tedesche, dalle bande fasciste e dalla polizia italiana. Costretti al lavoro forzato per colpa della loro posizione politica, molti furono uccisi dalla fame, dal freddo e dall’esaurimento. La mostra è dedicata a loro e vedrà l’inaugurazione giovedì 29 marzo alle ore 21 con una presentazione di Gabriele Fontana.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità