Cultura
Cultura

Merate Musica: applausi a scena aperta per il Trio O’Carolan

Il prossimo appuntamento con la grande musica a Merate è ora fissato per il 19 dicembre

Cultura Meratese, 15 Novembre 2021 ore 14:32

Un Auditorium gremito in ogni ordine di posti, come ha evidenziato con soddisfazione il Sindaco di Merate Massimo Panzeri salutando il pubblico intervenuto sabato 13 novembre  2021 al concerto della Rassegna Merate Musica che ha visto protagonista il Trio O’Carolan, ha apprezzato con calore e partecipazione la proposta della Scuola di Musica “San Francesco”.Il Sindaco Panzeri ha inoltre ricordato, ringraziando la scuola musicale per la presenza costante nella vita culturale cittadina, come l’attenzione e il rispetto delle norme in vigore debbano accompagnare la vita di tutti anche nel futuro.

 


 

LEGGI ANCHE Covid a Merate: ancora in aumento i casi tra i giovani

Merate Musica: applausi a scena aperta per il Trio O’Carolan

Alberto Longhi, direttore artistico della rassegna e della scuola “San Francesco”, ha ringraziato con emozione il pubblico presente e i musicisti, nonché la Presidente dell’associazione Maria Alessandra Panbianco, evidenziando come nei tempi attuali sia forte il desiderio di vivere gli eventi culturali, ancor più che nel passato. Longhi ha ricordato che la prima parte della Rassegna Merate Musica si concluderà a gennaio.

E’ stata poi la volta dei veri protagonisti della serata: Elena Spotti all’arpa, Luca Rapazzini al violino e soprattutto Fabio Rinaudo alla cornamusa “Uilleann Pipe”. Fabio Rinaudo, raffinato musicista e persona di grande cultura, con un linguaggio ricercato e sempre interessante, con un ritmo del parlato perfettamente in sintonia con le atmosfere musicali, con qualche divertente punta di ironia e ricordando aneddoti curiosi, ha condotto l’intera serata, che si è snodata attraverso l’esecuzione di bellissimi brani, riconducibili soprattutto alla tradizione irlandese e scozzese dei secoli XVI e XVII, facendo trasparire una passione e un amore profondi per il repertorio proposto.

Raffinati ed emozionanti brani dalle atmosfere sognanti, che hanno evidenziato le qualità espressive e tecniche degli artisti, si sono alternati a veri e propri pezzi “danzanti”, dal ritmo coinvolgente e incalzante. Bravissimi i musicisti, per ricercatezza e compattezza di suono e per aver aiutato il pubblico a conoscere un repertorio ricercato, vera espressione di una cultura profonda e antica. Il concerto si è concluso alle 22.30 con un convinto e lungo applauso del pubblico, davvero soddisfatto.
Il prossimo appuntamento  in programma domenica 19 dicembre alle 17, vedrà protagonista in Auditorium il M° Davide Muccioli, pianista.