A Lecco un racconto di viaggio per onorare la Giornata della Memoria

Appuntamento il 27 gennaio in sala Ticozzi a Lecco.

A Lecco un racconto di viaggio per onorare la Giornata della Memoria
Lecco e dintorni, 20 Gennaio 2018 ore 12:00

Un racconto di viaggio. E’ questo il titolo dello “spettacolo” da non perdere che andrà in scena a Lecco il 27 gennaio.  E’ promosso e organizzato in occasione della Giornata della Memoria. Si tratta di letture, foto, racconti e riflessioni lungo l’itinerario de “LA TREGUA” di Primo Levi. Protagonisti saranno Ambrogio Bagnarelli e Stefano Rusconi. L’appuntamento è alle  20.45 in sala Ticozzi.

Istituzioni in campo per la Giornata della Memoria

Provincia di Lecco e Comune di Lecco, in collaborazione con Coworking Lecco, presentano infatti questa importante iniziativa. L’obiettivo è quello di dare centralità alla Giornata della Memoria che viene celebrata il 27 gennaio. E’ la  data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz. La Giornata della memoria è stata quindi  istituita con Legge 211 del 20 luglio 2000. Ciò soprattutto  nel ricordo dello sterminio e delle persecuzioni subite dal popolo ebraico e dai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.

Da Auschwitz a Torino attraverso i luoghi narrati nel libro La Tregua di Primo Levi

Stefano Rusconi consulente finanziario milanese di 42 anni e Ambrogio Bagnarelli ingegnere mantovano di 40 anni, raccontano il loro viaggio lungo il surreale itinerario che Primo Levi percorse nel 1945 per ritornare in Italia dopo il tremendo anno di prigionia ad Auschwitz. A più di 70 anni di distanza, i due viaggiatori riscoprono sorprendentemente tutti i luoghi narrati dall’autore utilizzando come unica giuda proprio lo straordinario testo de La Tregua. Pagina dopo pagina, tappa dopo tappa, il libro non apparirà loro più solo un’autorevole testimonianza storica, ma si rivelerà essere una fonte di riflessioni incredibilmente attuali. Si tratta di un percorso verso la libertà e la pace che attraversa dieci nazioni, suggestivo e ricco di curiose analogie tra gli stati d’animo dei popoli europei di allora e di oggi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia