Lecco

Lecco Film Fest: le vincitrici del Premio Lucia

Un riconoscimento che valorizza il talento delle donne, scrittrici di saggi e romanzi, troppo spesso non pienamente considerate nelle manifestazioni letterarie.

Lecco Film Fest: le vincitrici del Premio Lucia
Cultura Lecco e dintorni, 12 Luglio 2021 ore 13:43

Un premio letterario al femminile arricchirà la seconda edizione del Lecco Film Fest che è stato presentato oggi, lunedì 12 luglio 2021. E' il Premio Lucia, un riconoscimento che valorizza il talento delle donne, scrittrici di saggi e romanzi, troppo spesso non pienamente considerate nelle manifestazioni letterarie. Il premio caratterizzerà così l'intero festival che già nel suo titolo aperte "Ciò che fa bello il mondo" intende valorizzare sia il genio femminile sia evidenziare il ruolo che le arti e la cultura svolgono per rendere occasione positiva e da vivere in pienezza anche questo tempo difficile.  Il premio Lucia rimanda alla protagonista de I Promessi Sposi, ambientato da Manzoni proprio nella città di Lecco. Lucia, vessata dalle l'arroganza dei potenti, incarna  nel romanzo la figura femminile di una donna che inizialmente considerata debole evolve invece in un modello di consapevolezza, forza, rigore e determinazione.  La giuria è presieduta dalla giornalista scrittrice Tiziana Ferrario ed è composta da Luisa Ciuni,  Nicoletta Spos ed Elena Mora giornaliste e scrittrici impegnate da tempo sul fronte dei diritti delle donne.

Lecco Film Fest: le vincitrici del premio Lucia

Tre le sezioni del premio Lucia:  narrativa, saggistica e carriera. Per la sezione narrativa il premio Lucia va a Rosa Teruzzi: giornalista, esperta di cronaca nera, caporedattrice della trasmissione "Quarto grado" su Rete4, viene premiata come autrice della serie di romanzi "I delitti del casello" pubblicati da Feltrinelli Dopo lo straordinario successo con Sonzogno.  le protagoniste dei suoi gialli sono tre donne, nonna, madre e figlia: una anziana e bizzarra signora vagamente hippie, una fioraia investigatrice e una severa poliziotta. Personaggi che da Milano sconfinano Spesso sul lago di Como. Una delle loro indagini le ha portate a Lecco per fare luce su un misterioso delitto del passato. Il suo ultimo romanzo e Ombre sul Naviglio.

Per la sezione saggistica il premio va Eliana Liotta, giornalista scientifica, autrice di bestseller, firma del Corriere.  I suoi saggi, in collaborazione con specialisti e importanti strutture ospedaliere, affrontano e  spiegano con chiarezza temi come le diete, l'invecchiamento, l'ecologia. Dal suo primo best seller, "La dieta smartfood", che vanta il riconoscimento scientifico di un grande centro clinico e di ricerca, è riuscita ad affermarsi come credibile divulgatrice con libri che nello stesso tempo sono di piacevole lettura. Collaboratrice dei settimanali del Corriere della Sera, è autrice del blog "il bene che mi voglio". Il suo ultimo lavoro è "Il cibo che ci salverà".

Il  premio alla carriera verrà consegnato Maria Rita Parsi: psicologa, psicoterapeuta, docente saggista e scrittrice italiana da sempre impegnata per la tutela giuridica e sociale dei minori e per la diffusione della cultura per l'infanzia. E' presidente della Fondazione movimento bambino Onlus da lei è voluta nel 1992 ed è autrice di un'ottantina di opere Fra saggistica e fiction