Cultura
#leparolevalgono

Lecco: domani sale il sipario sul Festival della lingua italiana

Promosso da Fondazione Treccani Cultura in collaborazione con il Comune di Lecco, sarà ospitato nella città del Manzoni e dei Promessi Sposi da venerdì 8 a domenica 10 Ottobre.

Lecco: domani sale il sipario sul Festival della lingua italiana
Cultura Lecco e dintorni, 07 Ottobre 2021 ore 12:30

Prenderà il via domani, venerdì 8 Ottobre, a Lecco  l’edizione 2021 di “#leparolevalgono Festival della lingua italiana”, appuntamento annuale ideato dalla Fondazione Treccani Cultura per presentare i temi più rilevanti della costante ricerca di Treccani sulla lingua italiana, sia nei suoi specifici aspetti linguistici e lessicografici, sia come specchio dei cambiamenti sociali e civili del mondo contemporaneo, prestando sempre particolare attenzione al valore delle parole come mezzo di espressione, di ragionamento, di condivisione e di sincero, rispettoso e costruttivo confronto tra diverse posizioni.

Lecco: domani sale il sipario sul Festival della lingua italiana

La seconda edizione del Festival torna nella città di Lecco - luogo manzoniano per eccellenza e già sede di iniziative Treccani all’interno delle manifestazioni in onore dell’autore de I Promessi Sposi - a due anni di distanza dal suo debutto, grazie alla collaborazione con il Comune di Lecco e il supporto di numerosi partner e istituzioni, proponendo un ricco programma di incontri tematici, spettacoli e laboratori didattici che si svilupperanno da venerdì 8 a domenica 10 Ottobre. Il tema portante di questa edizione, la libertà, intesa come facoltà di pensare, di operare, di scegliere a proprio talento, in modo autonomo, sarà raccontato attraverso tre parole chiave, a cui saranno dedicate le tre giornate del Festival: viaggio, spazio e tempo.

Il taglio del nastro

L’inaugurazione è in programma alle ore 9,30 presso il Palazzo delle Paure, con gli interventi di: Mauro Gattinoni (Sindaco di Lecco), Simona Piazza (Vicesindaco di Lecco e Assessore alla cultura), Mario Romano Negri (Presidente Fondazione Treccani Cultura) e Luigi Romani (Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani).

“Siamo orgogliosi di poter ospitare nella nostra città la seconda edizione del Festival della lingua italiana. - ha affermato il Sindaco di Lecco Mauro Gattinoni - Affermare che le parole valgono significa mettere l’accento sulla responsabilità di chi le pronuncia in relazione a chi le riceve: una responsabilità che oggi troppe volte viene disattesa. Occorre recuperare il senso etico della parola ed educare i giovani a questo”.

“Le parole sono espressione del pensiero e si traducono in azione. - ha sottolineato la Vicesindaco Simona Piazza - Costituiscono quel patrimonio immateriale di cui una comunità è ricca proprio perché sono la rappresentazione che ciascuno di noi, e tutti insieme, dà di se stesso e del mondo in cui vive. Grazie a Fondazione Treccani Cultura per aver confermato il suo legame con Lecco: un legame che ci auguriamo possa essere confermato e rafforzato nel tempo, grazie al network di sensibilità, pubbliche e private, che abbiamo visto convergere su questo appuntamento”.

“La presenza del Festival a Lecco è un valore aggiunto per il nostro territorio. - ha commentato il Presidente della Fondazione Treccani Cultura, Mario Romano Negri - È l’evento più importante  della Fondazione Treccani Cultura che ha quale propria missione il creare un rapporto tra il sapere enciclopedico di cui Treccani è custode e i giovani”.

Il programma

La prima giornata, quella di venerdì 8, sarà dedicata al tema del viaggio: a Palazzo delle Paure, la mattina, laboratori didattici per studenti sul linguaggio dei podcast, grazie al coinvolgimento degli attori che hanno realizzato per Treccani il podcast “Misteri e Cattivoni”, e un corso di formazione per gli insegnanti.

Nel pomeriggio alle 17 sempre a Palazzo delle Paure l’incontro con Andrea Moro (linguista, neuroscienziato, scrittore e accademico italiano) dal titolo “Il viaggio nel verbo essere”. 

Alle 19 al Teatro Cenacolo Francescano andrà in scena “Il viaggio di Mozart in Italia”, con la partecipazione del critico musicale Sandro Cappelletto insieme a docenti e studenti del Liceo scientifico e artistico “G.B. Grassi”.

La sera, infine, alle 21, sempre al Cenacolo Francescano, appuntamento con Gino Castaldo (scrittore, giornalista, conduttore radiofonico, direttore artistico) e le sue “Lezioni di musica: un viaggio nelle canzoni di viaggio”.

Tutti gli incontri e gli spettacoli  del Festival sono ad accesso gratuito previa prenotazione attraverso piattaforma digitale, fino all’esaurimento dei posti disponibili, e in diretta streaming. Tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione sono disponibili all’indirizzo www.festivaltreccanidellalinguaitaliana.it