Lecco capitale delle voci bianche con il Festival Zelioli

Dal 3 all'8 luglio 2018 Lecco ospiterà otto selezionatissimi cori provenienti da tutto il mondo

Lecco capitale delle voci bianche con il Festival Zelioli
Lecco e dintorni, 19 Giugno 2018 ore 18:12

Dal 3 all’8 luglio 2018 Lecco ospiterà otto selezionatissimi cori provenienti da tutto il mondo che si esibiranno per la tredicesima edizione del Festival Internazionale di cori giovanili Giuseppe Zelioli: un evento d’apertura nei confronti del mondo, un evento internazionale dedicato all’arte che culminerà con una messa celebrativa, trasmessa in streaming, presieduta da Sua Eminenza Card. Angelo Scola.

Il Festival Zelioli

L’anima del Festival Zelioli è l’associazione Harmonia Gentium, guidata dal Cav. Raffaele Colombo, che da anni si impegna a portare la bellezza della musica colta nella suggestiva cornice lecchese.
La commissione artistica è affidata a Mons. Robert Tyrala, Presidente onorario della Federazione Internazionale Pueri Cantores mentre il Direttore artistico è PierAngelo Pelucchi, Direttore d’orchestra di fama internazionale che ha diretto nel 2003 la Passione secondo Marco di Lorenzo Perosi, nella Sala Nervi in Vaticano alla presenza di SS. Giovanni Paolo II (evento trasmesso in mondovisione e dalla Radio Vaticana).

 

I partner

La manifestazione ha ricevuto il patronato e il contributo di Regione Lombardia, Comune di Lecco, Fondazione Cariplo ed è patrocinata dal Pontificio Consiglio della Cultura e Provincia di Lecco, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Milano. Molti gli sponsor: BCC Brianza e Laghi, Conad , cooperativa popolare, Corti Costruzioni, Credito Valtellinese, BCC Carate Brianza, Fratelli Redaelli, Icam e Unicalce.

Commissione internazionale

Il meccanismo del Festival prevede che ciascun gruppo si presenti in esecuzione privata davanti alla commissione internazionale guidata da mons. Tyrala. Di ognuno di essi viene giudicato il livello tecnico e artistico raggiunto, su esecuzione di brani predisposti dalla commissione stessa. Durante l’audizione il coro riceve indicazioni e suggerimenti come potrebbe accadere per un workshop. Nel contempo viene stilata una graduatoria grazie alla quale il coro che ha raggiunto la Summa cum Laude acquisisce il diritto di partecipare all’edizione successiva dello Zelioli senza dover affrontare la preselezione che dà accesso alla manifestazione.

Raffaele Colombo

“Lo straordinario patrimonio musicale che verrà cantato, prevalentemente ispirato dalla fede cristiana, costituisce l’ossatura essenziale della cultura musicale europea – sottolinea il Presidente di Harmonia Gentium, Raffaele Colombo – le cui origini trovano ragione nelle radici cristiane dell’Europa, frutto non solo della pratica della vita religiosa, ma anche della testimonianza di tante generazioni di credenti. Ancora oggi tali radici, vive e feconde, hanno ispirato I Capolavori della Musica Religiosa e sacra e queste nostre giornate del Festival”.

Virginio Brivio

Un evento di ampio respiro internazionale, un’occasione d’incontro e scambio per i giovani, come sottolinea Virginio Brivio, sindaco della città lariana: “A Lecco avremo il piacere di ospitare 360 giovani cantori di Russia, Canada e cinque nazioni europee a conferma che il festival promuove anche lo scambio di esperienze e la conoscenza tra paesi diversi, abituando così le giovani generazioni a un dialogo interculturale, capace di rafforzare il loro senso di appartenenza a un comune “spazio europeo”.

 

Simona Piazza

Tutto ciò è reso possibile dal lavoro entusiasta di molti volontari. Su questo aspetto collaborativo di una città che risponde si sofferma l’Assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza: “La tredicesima edizione del Festival Europeo Giuseppe Zelioli dei cori giovanili rappresenta un traguardo importante, raggiunto grazie all’impegno, alla competenza e alla passione dell’associazione Harmonia Gentium, del suo presidente Cavaliere Raffaele Colombo e di tanti volontari che animano questa realtà. Il festival rappresenta uno dei più importanti appuntamenti all’interno del ricco calendario dell’estate lecchese, con l’obiettivo di promuovere la musica, ma soprattutto la valorizzazione delle realtà corali giovanili”.

Otto i cori che si esibiranno:

Il “National Boychoir del Canada” coro prestigioso che raduna i migliori talenti canadesi, ha raggiunto un livello di eccellenza grazie alle qualità sonore uniche e perfette rese possibili dalla continuità dello studio. Jakub Martinec è l’attuale direttore artistico e, con il suo team, collabora attivamente con docenti e formatori di musica corale e di canto provenienti da ogni parte del Canada.

Il “Coro “Traditsiya” (Mytishchi, Russia) partecipa regolarmente a vari concorsi e festival ed è diretto da Irina Charnetskaya, personaggio di spicco nell’ambito culturale di Mosca e vincitrice del premio del Governatore della regione di Mosca. Dal 2005 la città russa Mytishchi è gemellata con la città di Lecco.

‘I piccoli cantori delle Colline di Brianza’ (Lecco, Italia) è costituito da coristi di età fra i sette e i quindici anni. Si è esibito in Italia e all’estero in numerosi ed apprezzati concerti di musica sacra e profana e ha partecipato a diverse importanti rassegne corali tra cui ‘Vivacipertalenti’ presso il Teatro La Scala di Milano.
È diretto da Flora Anna Spreafico.

The Bonifantes Boys Choir Pardubice (Repubblica Ceca) è diretto da Martin Kudrna. L’ensemble si esibisce in tutto il mondo e partecipa regolarmente ai più prestigiosi festival internazionali. Il coro si è esibito per Papa Francesco nel 2016 e ha accompagnato due volte il leggendario maestro tenore José Carreras.

Il coro maschile Pueri Cantores Sancti Nicolai of Bochnia (Polonia) è un gruppo di cantori amatoriale fondato nel 1987 da Padre Stanisław Adamczyk, che ne è ancora il direttore. L’ensemble realizza concerti sia in Polonia che all’estero, ha realizzato diversi CD e collabora attivamente con la radio e televisione polacca.

Il Warsaw Boys’ and Men’s Choir (Polonia) è diretto da Jakub Michael Hitek. ll coro esegue molti concerti in Polonia e all’estero e si è esibito con eccellenze quali Yoav Talmi, Jerzy Semkow, Philippe Herreweghe, Jan Latham Koenig, John Axelrod e Krzysztof Penderecki. Nel 2001, il CD “Star Child” registrato dal coro, ha ricevuto il premio “Grammy Award” uno dei più prestigiosi premi assegnato dagli Stati Uniti nel settore della musica.

Il Madchenchor am Kölner Dom, Colonia, Germania (trad. Il coro delle ragazze della cattedrale di Colonia) fondato nel 1989 e diretto da Oliver Sperling, è una delle migliori istituzioni musicali della Germania. Un coro esclusivamente femminile, composto da 150 ragazze che ogni settimana si esercitano con passione per raggiungere risultati eccellenti come la vittoria della nona edizione del concorso per cori tedeschi tenutosi a Weimar nel 2014.

Il coro Dzvinochok (Kiev, Ucraina) è stato fondato nel 1967 a Kiev ed è diretto da Ruben Tolmachov.
Dal 1970 al 1990 ha collaborato con la National Symphony effettuando numerose registrazioni per il National Musical Archive. Negli ultimi anni il coro si è esibito in Europa, Cina, Ucraina e Russia vincendo numerose competizioni internazionali. Ha registrato sei CD e molti critici internazionali lo considerano il miglior coro maschile giovanile dell’Est Europa.

L’evento offrirà la possibilità al nostro territorio di ascoltare questi ensemble, nelle chiese di Lecco e provincia, di Bergamo e Como, Monza e Brianza.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia