Menu
Cerca
Cultura

Il giardino dei suoni: grande musica nell'incantata cornice di Villa Monastero

La serata vedrà protagonisti la violinista Celeste Di Meo e il pianista Michelangelo Carbonara, impegnati con una sequenza di capolavori della musica fra Ottocento e Novecento.

Il giardino dei suoni: grande musica nell'incantata cornice di Villa Monastero
Cultura 05 Giugno 2021 ore 20:47

Venerdì 11 giugno alle 18.30 a Villa Monastero di Varenna andrà in scena il concerto Il giardino dei suoni: un entusiasmante programma musicale nella cornice del parco in fiore sullo sfondo del lago al tramonto.

Il giardino dei suoni: grande musica nell'incantata cornice di Villa Monastero

La serata vedrà protagonisti la violinista Celeste Di Meo e il pianista Michelangelo Carbonara, impegnati con una sequenza di capolavori della musica fra Ottocento e Novecento. Si comincia con la funambolica Sonata 2 per violino e pianoforte di Ravel, composizione di particolare originalità che come secondo tempo adotta un ritmo di Blues, per poi scatenarsi nel moto perpetuo finale, una vera gara di virtuosismo fra i due strumenti. Dopo il tour de force della scrittura novecentesca, c’è spazio per la calda espressività romantica della Méditation di Ciakowsky. Ma è solo una pausa: con un Capriccio di Paganini si torna al virtuosismo più spettacolare. Infine, il tocco esotico della Romanza andalusa di Pablo de Sarasate conclude il concerto.

 Celeste Di Meo

È un programma musicale che richiede esecutori di rango come Celeste Di Meo, che ha iniziato lo studio del violino all’età di cinque anni e si sta perfezionando con Boris Belkin a Maastricht, mentre continua gli studi con Olga Doronina. Nel 2017 è stata selezionata per partecipare alla Masterclass di secondo livello con Ilya Grubert; ha partecipato alla Crescendo International Competition, suonando nel gennaio 2018 presso la Carnegie Hall di New York come vincitrice del primo premio assoluto.

Michelangelo Carbonara 

Il pianista Michelangelo Carbonara si è diplomato nel 1996 con il massimo dei voti sotto la guida di Fausto Di Cesare. Si è perfezionato presso il Mozarteum di Salisburgo e altre istituzioni. Nel 2003 ha debuttato in Cina e nel 2007 alla Carnegie Hall di New York. Ha inciso per Papageno, Tactus, Suonare Records, Brilliant Classics e Piano Classics. È docente di pianoforte al Conservatorio di Potenza.

Informazioni utili

Il concerto sarà preceduto dalla visita guidata al Giardino Botanico, riservata a coloro che acquistano il biglietto del concerto, a cura dell’operatrice museale Irma Zerboni e organizzata in gruppi composti da un massimo di 15 persone: un gruppo alle 17.15 e uno alle 17.45.

 

Il costo dell’ingresso è di 10 euro (oltre al costo di prevendita di 0,40 euro). I posti disponibili sono limitati: è pertanto obbligatoria la prenotazione esclusivamente attraverso il circuito Vivaticket. L’iniziativa fa parte del progetto Il canto del vento sul lago - Suoni, colori, profumi a Villa Monastero promosso dalla Provincia di Lecco in collaborazione con l’associazione Res Musica con la direzione artistica di Angelo Rusconi. Il progetto, avviato lo scorso anno, è stato elaborato con il Conservatore Anna Ranzi, in quanto i temi dei concerti si collegano alla storia della Villa e all’evocazione di colori e atmosfere del giardino, come nel concerto in programma. Nel mese di giugno la Casa Museo e il Giardino botanico sono aperti tutti i giorni dalle 9.30 alle 20.

La Consigliera provinciale delegata alla Cultura e al Turismo Irene Alfaroli

“L’iniziativa - spiega la Consigliera provinciale delegata alla Cultura e al Turismo Irene Alfaroli - segna la ripartenza degli eventi musicali nella suggestiva cornice di Villa Monastero che conferma ancora una volta la sua vocazione a luogo della cultura ospitando mostre, ma anche intrattenimenti culturali e musicali. La Provincia di Lecco ritiene infatti fondamentale continuare a promuovere la diffusione delle diverse forme dello spettacolo dal vivo, cercando di offrire al pubblico un ventaglio di iniziative sempre più ampio in grado di soddisfare le diverse aspettative”. Nel mese di giugno la Casa Museo e il Giardino botanico sono aperti tutti i giorni dalle 9.30 alle 20.00.