Cultura
#leparolevalgono

Il Festival della Lingua Italiana a Lecco centra l’obiettivo

Il format riscuote ampia partecipazione tra giovani, studenti e appassionati della lingua italiana

Il Festival della Lingua Italiana a Lecco centra l’obiettivo
Cultura Lecco e dintorni, 12 Ottobre 2021 ore 12:30

Il Festival della Lingua Italiana andato in scena a  Lecco nel fine settimana ha centra l’obiettivo. Il  format infatti ha riscosso ampia partecipazione tra giovani, studenti e appassionati della lingua italiana.

Il Festival della Lingua Italiana a Lecco centra l’obiettivo

"Con il Festival della Lingua Italiana per tre giorni Lecco è stata capitale nazionale della cultura. Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti in termini di partecipazione e coinvolgimento del pubblico, con circa un migliaio di presenze ai diversi eventi ed altrettanti collegati via streaming, nonostante la procedura della prenotazione obbligatoria e del contingentamento per adempiere alle disposizioni anti Covid - afferma la vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza. In particolare la giornata di domenica ha visto una forte partecipazione del pubblico giovanile negli eventi organizzati ad OTO Lab: e il coinvolgimento dei giovani era uno dei nostri obiettivi, insieme a quello della partecipazione ai laboratori degli studenti e di docenti al corso di formazione. La proposta culturale si è dunque rivelata attrattiva rispetto alle aspettative dei giovani".

"Ringrazio non solo tutti gli sponsor che hanno reso possibile questa tre giorni, ma anche tutta l’organizzazione del Comune di Lecco e della Fondazione Treccani Cultura. L’arrivederci, a questo punto, è al prossimo anno". ha concluso Simona Piazza.

"Sono stati tre giorni intensi, con una proposta di altissimo livello che è stata positivamente accolta dalla città - sottolinea Mario Romano Negri, Presidente della Fondazione Treccani CulturaEra importante consolidare la presenza del Festival della Lingua Italiana nella città di Lecco. E l’adesione di numerosi sponsor pubblici e privati, insieme alla partecipazione della città, è un’ottima premessa per iniziare da subito a costruire l’edizione del prossimo anno"

 

"Il bilancio della manifestazione è sicuramente positivo - sottolinea Luigi Romani, dell’Istituto dell’Enciclopedia Italia Treccani. Il coinvolgimento del pubblico è stato significativo. Penso in primo luogo alla partecipazione dei ragazzi che hanno seguito i laboratori didattici lasciandoci scritti e disegni del loro apprezzamento. Anche il pubblico adulto e generalista ha risposto in modo entusiastico agli incontri del pomeriggio, dedicati all’approfondimento delle tre parole del Festival: viaggio, spazio e tempo. La parte degli spettacoli serali, poi, ha incontrato un elevato gradimento: in particolare il concerto di Frida Bollani ci ha fatto incontrare una grandissima e giovanissima artista, mentre gli eventi di domenica con Bianconi e Murubutu hanno segnato il tutto esaurito con molti giovani. La formula riuscita ci fa intravvedere positivi sviluppi per la prossima edizione, seguendo lo schema dell’utilizzo di una molteplicità di eventi e proposte".