Cultura

Domani a Lecco una serata benefica con l'alpinista Giarolli

  L'obiettivo  è quello di raccogliere fondi da destinare a Dimaro, la località della Val di Sole colpita lo scorso 29 ottobre da una frana.

Domani a Lecco una serata benefica con l'alpinista Giarolli
Cultura Lecco e dintorni, 10 Dicembre 2018 ore 15:15

La serata di domani, martedì 11 dicembre 2018, che avrà luogo nella Sala Don Ticozzi a partire dalle 21, è organizzata da CAI Lecco "Riccardo Cassin".  L'obiettivo  è quello di raccogliere fondi da destinare a Dimaro, la località della Val di Sole colpita lo scorso 29 ottobre da una frana causata da abbondanti piogge. Protagonista della serata sarà Maurizio Giarolli, che vive proprio in Val di Sole.

Chi è Maurizio Giarolli

Nato a Cles nel 1958, residente a Presson, Val di Sole, Giarolli è un'esperta Guida Alpina, nonché Istruttore Nazionale Guide Alpine, maestro di sci e direttore della scuola Sci AEvolution nella stazione sciistica di Folgarida. È stato membro della squadra Nazionale Italiana di Kilometro Lanciato (velocità personale di 230.621 km/h). Numerose sono le discese di sci estremo di cui si è reso protagonista, tra le quali: Canalone neri alla Cima Tosa, Parete Nord Cima Presanella, Via Faustinelli Cima Presanella. Domani sera a Lecco Giarolli parlerà della sua straordinaria salita del Cerro Torre in invernale nel 1985, accompagnato dalle immagini dell’impresa. Nel luglio del 1985, infatti, insieme a Paolo Caruso, Andrea Sarchi ed Ermanno Salvaterra, Giarolli ha effettuato la storica prima invernale del Cerro Torre lungo la 'Via del Compressore' aperta da Cesare Maestri sulla cresta Est.

Ci sarà anche Paoletta, amata conduttrice radiofonica

Maurizio Giarolli sarà affiancato da Paoletta, conduttrice radiofonica e sportiva, e dal dott. Marco Zappa, primario dell’Unità di chirurgia generale e d'urgenza Fatebenefratelli e alpinista. L’ingresso sarà libero. Il ricavato delle offerte raccolte durante l’evento sarà interamente devoluto alla comunità di Dimaro, per la realizzazione di progetti per la ricostruzione del territorio comunale.