Menu
Cerca
Garlate

Civico Museo della Seta riparte con il progetto di promozione "ABEGG, un museo da vivere"

Nel mese di giugno appuntamenti e attività per coinvolgere tutti i visitatori.

Civico Museo della Seta riparte con il progetto di promozione "ABEGG, un museo da vivere"
Cultura Lecco e dintorni, 30 Maggio 2021 ore 16:09

Il Civico Museo della Seta di Garlate riapre le porte e lo fa con il lancio di un progetto di promozione dal titolo eloquiente: "ABEGG, un museo da vivere".

Civico Museo della Seta apre di nuovo le porte ai visitatori

Un progetto che intende promuovere il Civico Museo della Seta ABEGG di Garlate come luogo di memoria e cultura e coinvolgere il visitatore in un'esperienza di conoscenza partecipata. Dopo mesi di chiusura a causa della pandemia da Covid-19, il museo di Garlate - divenuto civico nel 1976 - torna ad aprire le sue porte e grazie all’iniziativa Abegg, un museo da vivere si prepara ad affiancare alle visite guidate anche un cartellone di eventi di tipo didattico e ludico-creativo, dai laboratori agli approfondimenti su storia, tecnologia, arte e scienza, dalle visite teatralizzate agli itinerari guidati sul territorio.

ABEGG, un museo da vivere

Un progetto, ABEGG, un museo da vivereche vede come ente capofila l’associazione BRIG – cultura e territorio in partnership con il Comune di Garlate e che è finanziato per il 2021 da Lario Reti Holding e Fondazione Comunitaria del Lecchese nell'ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”. Un progetto che si apre ora e proseguirà per l’intero anno e che vuole offrire un piano di azioni integrato, questo anche grazie alla collaborazione delle associazioni Tramm e Frasi Lunari e della Comunità montana Valle San Martino, di volta in volta coinvolte nelle attività.

Una ripartenza col botto

«Dopo mesi difficili – commenta Diana Nava, assessore alla Cultura del Comune di Garlate -  finalmente si riparte. E si riparte con le tante iniziative del progetto ABEGG, un museo da vivere, che vede capofila Brig con il prezioso contributo di Lario Reti Holding e Fondazione Comunitaria del Lecchese. Il nostro museo si è sempre distinto oltre che per le preziose testimonianze del mondo della seta anche per la capacità di coinvolgere e affascinare visitatori di tutti i tipi, dai bambini più piccoli alle persone più mature che rivivono ricordi di un tempo, dai gruppi al singolo. Questo progetto consente un ulteriore scatto in avanti, con aperture potenziate e un ricco calendario di eventi culturali e di intrattenimento innovativi e di qualità. Un modo per rendere sempre più il Civico Museo della Seta Abegg vivo cuore pulsante del territorio».

A giugno i primi imperdibili appuntamenti

Dopo aver ricominciato, nelle scorse settimane, ad accogliere i visitatori, per il mese di giugno il Museo si prepara per i primi appuntamenti in calendario, inaugurando ufficialmente l’estate di eventi. Un mese in cui la struttura conferma innanzitutto l’apertura nei festivi e prefestivi (orari: sabato dalle 14,30 alle 18,30 e domenica dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30. Apertura anche martedì 1 dalle 14.30 e mercoledì 2 giugno) così come l’appuntamento con le visite guidate delle 15.30 e accoglie nei suoi spazi una visita teatralizzata e il primo di una serie di laboratori.

Il 6 giugno si aprono le danze

In programma per domenica 6 giugno alle 15.30, infatti, la visita guidata teatralizzata e per famiglie a cura dell’associazione garlatese Tramm. Con titolo "I segreti di gebbA. Strani incontri al museo", l’evento si aprirà con una normale visita guidata e si animerà, in seguito, con curiosi personaggi, che per un pomeriggio faranno tornare il Museo alla Filanda dei primi del Novecento, come un salto nel tempo.

Secondo appuntamento: domenica 13 giugno

Fissato per domenica 13 giugno alle 15.30, invece, il laboratorio per famiglie e bambini dal titolo “I love Gelso - Bambini al museo” a cura del personale qualificato del Museo, che alla visita guidata alla scoperta del Museo Abegg affianca l’esplorazione del giardino di gelsi: un tour per comprenderne caratteristiche e differenze e che si chiuderà con la creazione di un libro d'artista con le forme delle foglie e il succo delle more.

Cinema Jolly open air

Infine, in partenza da metà giugno anche “Cinema Jolly open air”, cartellone di proiezioni cinematografiche all'aperto a cura, come suggerisce il titolo, del cinema teatro Jolly di Olginate. Un calendario ancora in fase di definizione e che sarà presto divulgato sul sito del Museo www.museosetagarlate.it.

Informazioni e contatti

Per partecipare agli eventi è necessario prenotarsi: 3319960890prenotazione@museosetagarlate.it. Per aggiornamenti www.museosetagarlate.it, Facebook/Instagram: @museosetagarlate.