Cinofila e Artificieri insieme per la sicurezza

Bambini e Associazioni in Festa

01 Novembre 2017 ore 07:52

Cinofila e Artificieri al lavoro. Domenica a Pontida è andata in scena la Festa dei Bambini e delle Associazioni. Nel 2016 c’era il corpo dei Vigili del Fuoco. Questa edizione ha invece ospitato la Polizia di Stato. Ad accogliere i bambini erano presenti i diversi dipartimenti: Scientifica, Stradale, Cinofila e Artificieri. Presenti tutte le associazioni di Pontida ed il Minibasket Oratorio di Pontida.

Cinofila e Artificieri in collaborazione

Il mattino e il pomeriggio è stata offerta una dimostrazione incrociata. Al lavoro la squadra Cinofila e la squadra Artificieri, con l’ausilio di un robot. Mentre l’agente <a quattro zampe> procedeva con l’individuazione del barattolo contenente l’esplosivo, il robot, telecomandato a distanza da un agente, interveniva per la sua rimozione. Il tutto tra gli occhi sgranati degli adulti e l’euforia dei bambini.

Percorso in stato di ebbrezza con la Stradale

Nello stand della Stradale i ragazzi hanno potuto sperimentare come siano ridotti i riflessi in stato di ebbrezza. Questo grazie ad una maschera che simula la visione che si ha con un tasso alcolemico dello 0,8. Indossata la maschera infatti i ragazzi procedevano per un breve percorso su un tappeto di gomma. Li si poteva vedere ondeggiare mentre perdevano l’equilibrio. E’ sicuramente un modo per responsabilizzarli.

Le impronte digitali

L’Agente Paruta della Squadra Scientifica ha spiegato l’importanza del rilievo delle impronte. “L’impronta digitale porta ad una identità assoluta, senza margine di errore. Invece il dna fornisce un’identità relativa. Tuttavia vanno considerati anche i tempi. Mentre le impronte ci indicano il colpevole nel giro di poche ore, il dna richiede diversi giorni. L’esame decadatiloscopico non lascia spazio ad interpretazioni. Infatti grazie all’analisi dei particolari come isolotti, discontinuità e biforcazioni che caratterizzano l’impronta si riesce a individuare il soggetto senza indugiare.

Ognuno di noi ha una matrice

Partendo dall’esame decadatiloscopico ognuno di noi ha una matrice, un codice. Ci sono dieci famiglie di impronte, e l’impronta di ogni singolo dito corrisponde ad una di queste famiglie che sono numerate da 1 a 10. Esiste anche il numero “zero” per le impronte “guaste” ossia quelle che sono per esempio danneggiate da bruciature talmente profonde che non permettono il rigenerarsi del tessuto epiteliale. Dopo l’esame decadatiloscopico si procede alla verifica dei particolari. I particolari delle impronte digitali hanno un ruolo cruciale. Questi sono isolotti, le discontinuità e le biforcazioni.

Giochi del Cortile

I Giochi del Cortile hanno riscosso grande successo durante la Fattoria Didattica. Tanto che sono stati riproposti grazie alla sponsorizzazione di Oscar Panseri, titolare della Chimiver di Pontida. “E’ un’azienda che sovente supporta le manifestazioni di carattere culturale – spiega l’assessore all’Istruzione Paolo Corti – e per noi è importante avere un contributo di questo tipo proprio per ampliare l’offerta di attrazioni”.

Raccolta fondi per il pullmino

La manifestazione aveva anche un fine benefico, realizzato con la raccolta di ben 668,51 euro.
“Con la manifestazione di oggi si è chiusa la campagna di raccolta fondi per l’acquisto del nuovo pulmino comunale per trasporto degli anziani e dei disabili – ha spiegato l’assessore Paolo Corti – Un grazie di cuore a tutte le associazioni pontidesi intervenute, alla Pro Loco, Gep, Alpini e Protezione civile, al Soccorso cisanese, agli amici della Gulliver, alla Parrocchia, Scuola materna Emilio Locatelli, l’Istituto comprensivo di Cisano, il Gruppo Genitori della scuola primaria, agli educatori dell’Oratorio, all’associazione La Valigia dei sogni di Cisano. L’evento è stato possibile grazie all’adesione della Questura di Bergamo. Infine un sentito ringraziamento agli agenti della Stradale, della Scientifica, della Cinofila e degli Artificieri che hanno mostrato ai tantissimi presenti le loro attività. Grazie a tutti i pontidesi che oggi hanno voluto condividere questa festa. Arrivederci all’anno prossimo”.

6 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia