Casa della Solidarietà e della Terza Età: mancano 100mila euro

Possibile sostenere il progetto con una donazione

Casa della Solidarietà e della Terza Età: mancano 100mila euro
Cultura Lecco e dintorni, 22 Aprile 2018 ore 19:27

Mancano solo 100mila euro perché la Casa della Solidarietà e della Terza età apra finalmente i battenti. Le associazioni di Auser e Anteas aspettano di poter trovare una sede comune per portare lavorare fianco a fianco. Insieme, infatti, offrono ogni genere di assistenza agli anziani, grazie all’impiego dei numerosi volontari.

La sede

L’ex scuola materna di via Don Luigi Monza sarà l’edificio che entro la fine dell’anno dovrà ospitare la Casa di Solidarietà e della Terza Età. Diventerà così la nuova sede ufficiale del Servizio Anziani del Comune. Il costo dell’intera operazione è di 1milione e 350mila euro circa, di cui 500mila finanziati dal Comune di Lecco. Un altro 20% è stato finanziato dalla Fondazione Comunitaria del Lecchese. Mancano ancora però 100mila euro per rendere la struttura pienamente agibile. Una somma che corrisponde ai costi necessari per terminare i lavori di ristrutturazione.

La raccolta fondi

E’ iniziata così una raccolta fondi che chiama in causa l’intera cittadinanza. La Casa aspetta da tempo di diventare una realtà solida sul territorio e non può cedere allo sforzo proprio ora. In principio era un’idea quasi utopica quella che animò Angelo Vertemati Vincenzo Galli, mentre ora è il traguardo che sperano presto di tagliare Luisa Ongaro e da Emilia Spreafico. Ciascun donatore potrà vedere il proprio nome sulle foglie dell’albero della Solidarietà, in qualità di finanziatore privato e di cittadino generoso.

Per sostenere l’iniziativa è possibile effettuare un bonifico bancario intestato a Fondazione Comunitaria del Lecchese Onlus, Banca Prossima Milano , causale “Casa della Solidarietà e della Terza Età” IBAN IT65D0335901600100000003286.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità