Cultura

A Merate "sbarcano" le belle letture ad alta voce

Appuntamento il 20 dicembre salone di Villa Confalonieri, in Via Garibaldi 17 a Merate.

A Merate "sbarcano" le belle letture ad alta voce
Cultura Meratese, 15 Dicembre 2018 ore 15:00

A Merate "sbarcano" le belle letture ad alta voce. La compagnia Piccoli Idilli infatti presenta Claudio Morganti ed Elena Bucci, insieme, in esclusiva per la prima volta nel nostro territorio, in un “piccolo grande classico”, ovvero lo spettacolo intitolato "Recita dell'attore Vecchiatto nel teatro di Rio Saliceto"  di Gianni Celati. Lo spettacolo andrà in scena giovedì 20 dicembre alle  21 presso il salone di Villa Confalonieri, in Via Garibaldi 17 a Merate a conclusione della rassegna Le Belle Letture, diretta da Piccoli Idilli in collaborazione con il Sistema Bibliotecario del Territorio Lecchese.

A Merate "sbarcano" le belle letture ad alta voce

"Attilio Vecchiatto (1910- 1993) è stato un attore italiano di fama internazionale, ammirato da Laurence Olivier, Jean- Louis Barrault, Jeanne Moreau e molti altri. Dopo trent'anni di tournèes in Sud America, sbarcato nel 1965 a New York, aveva creato il suo piccolo teatro shakespeariano in molti paesi europei, ottenendo notevoli successi.  Nonostante la notorietà all'estero, al suo ritorno in Italia insieme alla moglie Carlotta, nel 1988, non è riuscito a trovare lavoro da nessuna parte, tranne nel piccolo teatro di Rio Saliceto, in provincia di Reggio Emilia.  La sua ultima recita di Rio Saliceto viene ricostruita attraverso un monologo a due voci. Come molti vecchi coniugi, i due attori Attilio e Carlotta Vecchiatto parlano quasi sempre assieme, hanno gli stessi pensieri, in una recita che ormai nessuno ascolta. Interpretano il dramma della vecchiaia in un'epoca che crede solo alla pubblicità per giovani".

Sul palco Claudio Morganti ed Elena Bucci

Claudio Morganti, grande regista, drammaturgo ed interprete teatrale, mette nei propri lavori molto amore per ciò che il teatro ha di più necessario, di più intimo e di più sacro.
E’ vincitore di numerosi premi, ricordiamo il Premio Carmelo Bene nel 2010 e il Premio Ubu 2012; nella Recita dell’attore Vecchiatto, è accompagnato da una eccezionale Elena Bucci (la moglie Carlotta), una delle voci più singolari ed apprezzate del nostro Teatro d’autore. Regista, attrice, drammaturga anche lei vincitrice di molti premi, quali il Premio Ubu. E’ stata giudicata, infatti, miglior attrice proprio per l’interpretazione dello spettacolo che sarà in scena il 20 dicembre in a Merate.
Attraverso la vicenda dell’attore Vecchiatto, in gioventù famoso artista ma abbandonato in vecchiaia dal pubblico e dagli impresari, si fa un vero e proprio viaggio nell’arte della scena.
Il protagonista è un consumato attore che attende il suo pubblico (praticamente ormai inesistente) in un piccolo e maleodorante teatro di provincia dove recita un monologo, una riflessione sulla caducità della vita.
I teatri di oggi e di ieri, i loro artisti e attori, il loro pubblico sono destinati a incontrarsi nelle parole dolci e amare di Vecchiatto e della moglie Carlotta, al secolo la straordinaria Elena Bucci. La Recita dell’attore Vecchiatto nel teatro di Rio Saliceto ha ricevuto molti consensi di critica e pubblico, un ottimo lavoro consolidato da risultati molto soddisfacenti che confermano nuovamente la grandezza di due attori, Claudio Morganti ed Elena Bucci, tra i più importanti e preparati della scena teatrale contemporanea italiana.

La serata è a ingresso libero fino a esaurimento posti