Cultura
Anniversario

45 candeline per la Consulta Musicale di Lecco

Il Presidente Casadio alla prima assemblea dei Soci: “Continuiamo a difendere e far crescere il tessuto musicale della città”.

45 candeline per la Consulta Musicale di Lecco
Cultura Lecco e dintorni, 22 Gennaio 2022 ore 17:05

“Il nostro impegno è prima di tutto associativo e culturale”. Con queste parole il  giovane Presidente Michele Casadio alla prima assemblea dei Soci della Consulta Musicale di Lecco, ringraziando le associazioni iscritte e tutti i loro rappresentanti, ha posto l’attenzione sul lavoro portato avanti in questi mesi dal Consiglio Direttivo, che ha ristabilito un equilibrio gestionale della Consulta e strutturato un grande lavoro culturale composto da progetti di rete, concerti, attività didattiche e formative, collaborazioni importanti con gli enti culturali del territorio.

45 candeline per la Consulta Musicale di Lecco

E’ grande la soddisfazione per i ventisei concerti dell’anno trascorso, per cui si ringraziano anche tutti i direttori artistici, perchè nonostante la ripresa delle attività solo a maggio, le limitazioni, le difficoltà, ogni gruppo ha fatto il possibile per costruire progetti insieme alla Consulta.

Dunque si può festeggiare con stile la Consulta Musicale, che merita l’attenzione ed il supporto della cittadinanza e delle istituzioni del territorio. Nata il 7 novembre 1977 a Palazzo Falk, nel cuore di una Lecco pronta a scrivere pagine importanti per la musica cittadina, ha visto la presidenza nel tempo di persone preparate e con fare sempre costruttivo, Carlo Galli, Angelo Biella, Luigi Gasparini, Antonio Ventre, Gianbattista Valseschini, Mauro Gattinoni, Mario Moschetti, Giuseppe Nogara e Michele Casadio.

Questo ha permesso di essere oggi ancora tutti insieme, uniti nello scopo comune di difendere e far crescere il tessuto musicale della città, valore imprescindibile, sia per il mondo corale, strumentale che folcloristico, per continuare a raccontare i gruppi lecchesi che da sempre rappresentano l’espressione musicale principale.

Michele Casadio

"La musica associativa dovrà sempre più essere propositiva per diffondere valori sociali, artisitici e didattici, in una dimensione collettiva nella quale i gruppi soci saranno chiamati a lavorare insieme per proporre idee e progetti innovativi - continua il Presidente Casadio - ed in questo anno siamo pronti a celebrare il quarantacinquesimo sotto tre aspetti principali: un grande evento istituzionale nel quale raccontare la Consulta attraverso le voci dei presidenti in vita e dei gruppi che l’hanno composta nel tempo, una pubblicazione, una giornata interamente dedicata ai gruppi in uno dei parchi di Lecco che lo consentono per dimensione”.

Presto saranno pubbliche le date degli appuntamenti ed il marchio rielaborato per il festeggiamento, che accompagnerà graficamente le attività dei gruppi durante l’anno. Si è già chiusa la prima assemblea dei Soci il 19 gennaio, nella quale all’unisono gli associati hanno condiviso idee ed obiettivi, in un clima di grande armonia, segno tangibile di volontà e predisposizione a lavorare insieme. L’assemblea si è conclusa con un incontro del Consiglio Direttivo, oggi formato da Stefano Rusconi (Vicepresidente, Gruppo Firlinfeu Lecco), Gianbattista Valseschini (Tesoriere, Fanfara dei Bersaglieri), Paola Pozzi (Consigliere, Coro Alpino Lecchese), Elisabetta Frizzi (Consigliere, Corpo Musicale Alessandro Manzoni), Elena Lietti (Consigliere, Accademia Corale di Lecco), Claudio Bolis (Consigliere, Coro Grigna dell’A.N.A. di Lecco).

E' possibile seguire le attività della Consulta sulla pagina Facebook e sul sito www.consultamusicalelecco.it

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter