Villette di Malnago, l’ira dei residenti per il silenzio del Comune

Il legale: " Mentre la pubblica amministrazione esige ogni volta rispetto, obblighi e scadenze perentorie, non è altrettanto rispettosa dei cittadini".

Villette di Malnago, l’ira dei residenti per il silenzio del Comune
20 Novembre 2017 ore 18:18

Il 15 febbraio 2015 venivano poste sotto sequestro 8 villette di Malnago. Sotto accusa era, in realtà, l’intero complesso edilizio (13 villette in tutto, 4 abitate) progettato dall’ingegnere mandellese ed ex consigliere comunale Giorgio Siani.

Villette di Malnago

Ma 4 di quelle villette erano abitate e per i proprietari è iniziata il 15 febbraio 2015 una via Crucis non ancora conclusa. Da allora un lungo e complicato iter burocratuico e legale. Una vera e propria odissea che non si è ancora conclusa.

I legali

Ecco perché l’architetto Giovanni Rusconi e l’avvocato Gianluigi Rota, rispettivamente tecnico e legale incaricati dai proprietari, hanno deciso di rompere il silenzio. “Oggi i nostri assistiti non hanno idea di quali atti dover compiere per regolarizzare gli edifici e la loro posizione. Purtroppo, mentre la pubblica amministrazione esige ogni volta rispetto, obblighi e scadenze perentorie, non è altrettanto rispettosa dei termini quando è chiamata ad emettere provvedimenti o a rispondere a richieste dei cittadini”.

 

 

Tutti i particolari sul Giornale di Lecco in edicola da lunedì 20 novembre

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia