Cronaca

Villette di Malnago, l'ira dei residenti per il silenzio del Comune

Il legale: " Mentre la pubblica amministrazione esige ogni volta rispetto, obblighi e scadenze perentorie, non è altrettanto rispettosa dei cittadini".

Villette di Malnago, l'ira dei residenti per il silenzio del Comune
Cronaca 20 Novembre 2017 ore 18:18

Il 15 febbraio 2015 venivano poste sotto sequestro 8 villette di Malnago. Sotto accusa era, in realtà, l’intero complesso edilizio (13 villette in tutto, 4 abitate) progettato dall’ingegnere mandellese ed ex consigliere comunale Giorgio Siani.

Villette di Malnago

Ma 4 di quelle villette erano abitate e per i proprietari è iniziata il 15 febbraio 2015 una via Crucis non ancora conclusa. Da allora un lungo e complicato iter burocratuico e legale. Una vera e propria odissea che non si è ancora conclusa.

I legali

Ecco perché l’architetto Giovanni Rusconi e l’avvocato Gianluigi Rota, rispettivamente tecnico e legale incaricati dai proprietari, hanno deciso di rompere il silenzio. "Oggi i nostri assistiti non hanno idea di quali atti dover compiere per regolarizzare gli edifici e la loro posizione. Purtroppo, mentre la pubblica amministrazione esige ogni volta rispetto, obblighi e scadenze perentorie, non è altrettanto rispettosa dei termini quando è chiamata ad emettere provvedimenti o a rispondere a richieste dei cittadini".

 

 

Tutti i particolari sul Giornale di Lecco in edicola da lunedì 20 novembre