Vasi di fiori scambiati per pisciatoi per cani, la protesta di una fioraia

"Gentil signore, i cesti non sono aiuole per cani"

Vasi di fiori scambiati per pisciatoi per cani, la protesta di una fioraia
Meratese, 21 Gennaio 2018 ore 14:00

I cesti di fiori che abbelliscono le vetrine del suo negozio in via Manzoni a Merate trasformate in pisciatoi per cani

Fiori scambiati per pisciatoi per cani, la protesta di una negoziante meratese

Il messaggio, esposto a ridosso dei suoi cesti di fiori, è chiaro e ben visibile. Eppure i cani portati a passeggio sulla principale via cittadina continuano a farci la pipì sopra come se fossero delle pubbliche aiuole. La legittima protesta della fioraia meratese è approdata in rete nel gruppo Facebook Sei di Merate se. La speranza è che i padroni dei cani facciano d’ora in poi più attenzione evitando che i loro amici a quattro zampe imbrattino di urina i cesti di fiori esposti.

“Gentil signore, i cesti non sono aiuole per cani”

“Se volete oscurare il messaggio, fate pure”, scrive la commerciante infuriata sul popolare social. “Ma credo sia giusto far notare alcune cose che avvengono qui a Merate (e non solo)! Nonostante il cortese cartello, noto che alcuni proprietari di cani non hanno alcun senso civico. Veramente sono inorridita dall’inciviltà di questi personaggi. Che poi fanno tanto i buonisti. Iniziassero ad essere anzitutto educati loro, poi, forse potrebbero diventare amici degli animali. Sappiate che questa situazione non è più sostenibile. Non vado oltre con i commenti perché sarei troppo ma troppo esagerata”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia