Vandalismi a Brivio, due ragazzi si “costituiscono”

Il sindaco incontrerà nei prossimi giorni anche i genitori

Vandalismi a Brivio, due ragazzi si “costituiscono”
Cronaca 02 Novembre 2017 ore 22:41

Oggi pomeriggio incontro in Comune sui vandalismi a Brivio

Due minorenni in Municipio per i vandalismi a Brivio

Sono stati due i ragazzi che hanno risposto all’appello del sindaco Federico Airoldi presentandosi questo pomeriggio, giovedì 2 novembre, in Municipio. I due minorenni si sono assunti la responsabilità dei vandalismi effettuati nella notte tra domenica e lunedì scorsi. Tra i danni la rottura dei cartelloni commemorativi del centenario del ponte di Brivio, la rottura di una insegna pubblicitaria e quella di un tavolino di un bar.

Sdegno popolare

L’episodio dei vandalismi a Brivio aveva suscitato lo sdegno popolare tanto che lo stesso sindaco aveva lanciato l’aut aut ai ragazzini, riconosciuti tramite una foto apparsa ( e poi rimossa ) dai sociale network. Airoldi aveva lasciato tempi fino a oggi ai ragazzi per costituirsi anticipando che in caso contrario sarebbe passato alle denunce del caso.

Faccia a faccia in Comune

Oggi pomeriggio alle 16.10 due ragazzi si sono presentati in Municipio di fronte al sindaco, al suo vice Lorenzo Mazzoleni e al comandante della stazione dei carabinieri di Brivio il maresciallo Vincenzo Valenza. Hanno ammesso le loro responsabilità. “Ora però li riconvocheremo con i genitori perché sono entrambi minorenni”. I ragazzi avrebbero manifestato la disponibilità a rimediare agli errori fatti svolgendo dei lavori di pubblica utilità ma serve l’avallo dei loro genitori. “È mia intenzione tenere aggiornata la comunità sugli sviluppi di questo caso” ha precisato Airoldi all’inizio del consiglio comunale di stasera. E ha poi aggiunto: “Non faremo sconti”.

Leggi anche Vandalismi a Brivio, interviene il Codacons

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli