Menu
Cerca
Coronavirus

Valsassina blindata per Pasqua e Pasquetta: fari puntati sulle seconde case e posti di blocco

Il timore è che i turisti raggiungano la Valle

Valsassina blindata per Pasqua e Pasquetta: fari puntati sulle seconde case e posti di blocco
Cronaca Valsassina, 08 Aprile 2020 ore 09:02

Valsassina blindata per Pasqua e Pasquetta: fari puntati sulle seconde case e chiesta un a intensificazione dei controlli sulle strade. Il timore che le giornate festive e il bel tempo (previsto persino a Pasquetta, cosa praticamente mai vista…) possano indurre i turisti a raggiungere la Valle ha spinto i quattro sindaci dell’Altopiano a “mettere le mani avanti”.

LEGGI ANCHE Coronavirus: i positivi a Lecco e in provincia Comune per Comune

Valsassina blindata per Pasqua e Pasquetta: fari puntati sulle seconde case e posti di blocco

In primo luogo i primi cittadini Giovanni Arrigoni Battaia (Barzio), Roberto Combi (Cassina), Pierluigi Invernizzi (Cremeno) e Andrea Corti (Moggio) hanno inviato agli Amministratori di Condominio affinché evidenzino ai proprietari di seconde case il divieto di raggiungerle anche in occasione della Santa Pasqua.

Non solo ma i sindaci valsassinesi insieme a tutti i colleghi appartenenti al distretto sanitario di Lecco d’ambito di Bellano (Lario Orientale e Valsassina) hanno richiesto alla Prefettura ed alla Questura di Lecco un’intensificazione dei controlli e dei posti di blocco sulle principali vie d’accesso per chi giunge da Lecco e Brianza affinché vi sia un efficace controllo del territorio.