Menu
Cerca

Vaccino antinfluenzale ecco quando e dove farlo

Ats assicura che verranno utilizzate tipologie di vaccino che hanno superato favorevolmente tutti i controlli di sicurezza ed efficacia previsti

Vaccino antinfluenzale ecco quando e dove farlo
Cronaca 25 Ottobre 2017 ore 09:58

E’ partita la campagna antinfluenzale promossa dall‘Ats.

Vaccino antinfluenzale sicuro

L’influenza costituisce un rilevante problema di sanità pubblica per la  contagiosità  e per le possibili complicanze. Ciò  soprattutto  in persone già affette da patologie croniche. La vaccinazione, dunque, rappresenta un mezzo efficace e sicuro per prevenire la malattia e le sue complicanze. Ats assicura che verranno utilizzate tipologie di vaccino che hanno  superato favorevolmente tutti  i controlli di sicurezza ed efficacia previsti.

A differenza di quanto riportato nel calendario a Calolziocorte le vaccinazioni saranno lunedì 13

Dove è possibile vaccinarsi

La vaccinazione potrà essere effettuata presso gli Ambulatori della propria zona, oppure presso gli Ambulatori dei Medici di Medicina Generale:

 

  • Nella settimana dal 23  al 27 Ottobre i Medici di Medicina Generale  avvieranno la procedura per garantire la vaccinazione ai propri assistiti che al più tardi potrebbe iniziare la settimana successiva;
  • dal 6 Novembre al 2 Dicembre la vaccinazione sarà offerta dai Centri vaccinali della ASST di Lecco

Vaccino gratutito

Obiettivo primario della vaccinazione antinfluenzale è la protezione dei soggetti che, in caso di infezione, potrebbero riportare più gravi complicanze. Ecco  quindi a chi verrà somministrato gratuitamente.

  • ANZIANI di età pari o superiore a 65 anni (nati nell’anno 1952 e precedenti);
  • BAMBINI di età superiore ai 6 mesi e adulti con patologie croniche (malattie del cuore e del sangue, malattie renali, diabete ed altre malattie del metabolismo, malattie dell’apparato respiratorio (inclusa l’asma grave, la fibrosi cistica, la broncopatia cronico ostruttiva-BPCO) e dell’apparato gastro-intestinale) e tumori;
  • SOGGETTI con malattie neurologiche e neuromuscolari;
  • PERSONE affette da diabete mellito e altre malattie metaboliche (inclusi gli obesi in particolare con gravi patologie concomitanti);
  • PERSONE affette da malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV;
  • FAMILIARI e CONTATTI di soggetti ad alto rischio;
  • ADDETTI AI SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI quali Forze di Polizia dello Stato, Vigili del Fuoco;
  • MEDICI E PERSONALE SANITARIO DI ASSISTENZA, PERSONALE DI ASSISTENZA in case di riposo ed anziani a domicilio, volontari dei servizi sanitari di emergenza;
  • PERSONE di qualunque età ricoverati presso strutture socio-sanitarie per anziani o disabili;
  • DONNE che, durante la stagione influenzale, saranno nel secondo o nel terzo trimestre di gravidanza;
  • PERSONE con malattie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici;
  • PERSONALE che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali (suini e volatili) che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani.
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli