Uno striscione per Fiorenzo Magni nella curva del Monza

Gli ultras biancorossi in difesa del Leone delle Fiandre, rinnegato dalla Toscana per il suo passato fascista

Uno striscione per Fiorenzo Magni nella curva del Monza
Cronaca 15 Novembre 2017 ore 10:15

Uno striscione dedicato a Fiorenzo Magni. Nella curva della “sua” Monza, contro una tifoseria, quella del Livorno, toscana e di sinistra. Non è passato inosservato, né è stato casuale, il tributo che gli ultras biancorossi hanno riservato al Leone delle Fiandre. Finito al centro di una polemica che ha visto la sua terra di origine negargli l’intitolazione di una pista ciclabile a causa del suo passato fascista.

Fiorenzo Magni divide Brianza e Toscana

Il duro attacco al grande ciclista, riservatogli dalla sua terra d’origine, la Toscana, nelle scorse settimana ha provocato l’indignazione delle autorità brianzole. A Monticello, dove ha vissuto gli ultimi anni di vita, l’Amministrazione comunale gli ha intitolato il palazzetto dello sport e gli ha dedicato l’ultima Festa dei Tre Campanili. A Monza il sindaco, in risposta ai colleghi toscani, si è detto disponibile a dedicargliela lui una pista ciclabile in città. Nel dibattito sono entrati dunque anche gli ultras del Monza calcio, che domenica scorsa gli hanno tributato uno striscione. Un gesto apprezzato anche in Brianza e nel Lecchese, dove il Monza vanta numerosi sostenitori e pure un solido gemellaggio con la Curva Nord della Calcio Lecco.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli