Un anno amaro per i residenti di Chiuso scesi di nuovo in strada a protestare per la Lecco-Bergamo FOTO

Il Comitato: "Stiamo tutti pagando gli errori di chi, per incompetenza, superficialità, interessi, furbizia ed altro, ha gestito in modo disastroso quest’opera".

Un anno amaro per i residenti di Chiuso scesi di nuovo in strada a protestare per la Lecco-Bergamo FOTO
Lecco e dintorni, 24 Dicembre 2017 ore 10:31

Un 2017 da dimenticare per i residenti di Chiuso. Ieri il Comitato è sceso di nuovo in strada a protestare contro il cantiere infinito della Lecco-Bergamo che ha letteralmente sfigurato il volto del rione.

L’amarezza dei residenti di Chiuso

“Un altro anno sta per finire, nulla è cambiato” hanno scritto i membri del Comitato sulla loro pagina Facebook. “Stiamo tutti pagando gli errori di chi, per incompetenza, superficialità, interessi, furbizia ed altro, ha gestito in modo disastroso quest’opera. I residenti vivono con le crepe nelle case, nonostante gli scavi non siano quasi iniziati”. E ancora.  “L’area è stata deturpata, abbandonata a cantiere, chiusa e dimenticata. La viabilità è un delirio, non solo per Chiuso, ma per tutti gli automobilisti che giornalmente percorrono la Lecco-Bergamo”.

 

4 foto Sfoglia la gallery

La speranza

“Speriamo che il 2018 ci porti concretezza” hanno aggiunto. “Chiuso e il Comitato di Chiuso non si arrendono a questo scempio”. Come detto infatti nel giorno dell’Anti Vigilia si è svolta una nuova manifestazione di protesta dopo il recente presidio promosso in notturna dalla Lega Nord e dopo il biltz pacifico dei residenti in Provincia.  Una manifestazione, quella di ieri, che ha visto in campo anche gli esponenti del Carroccio.

Immagini desolanti

“Voi vorreste aprire la finestra il giorno di Natale e trovarvi qui” si domanda ironicamente Flavio Nogara facendo riferimento alle fotografie del cantiere- “Questo è il cantiere della LECCO-BERGAMO, fermo da tempo, e i residenti di Chiuso sono gli unici che ne stanno pagando le conseguenze sulla propria pelle!…Oltre ovviamente a tutti coloro che potrebbero beneficiare di questa importantissima arteria, dai comuni congestionati dal traffico, a tutti noi che potremmo raggiungere le nostre mete in minor tempo e senza traffico”.

 

8 foto Sfoglia la gallery

La solidarietà di Nogara ai residenti

“Ieri ho voluto recarmi da loro per esprimere la vicinanza della Lega Nord, a poche ore dal Natale” scrive quindi il segretario provinciale della Lega. “Proprio ieri che è stata votata la Legge di Bilancio nella quale il PD non ha voluto trovare i soldi per completare quest’opera! La LEGA NORD, che aveva invece  depositato un emendamento prima al Senato tramite il Sen Arrigoni, poi alla Camera con l’on Grimoldi, per far stanziare i mancanti 9 milioni di euro, non guarda al passato. Invece  vuole parlare del presente e del futuro, non cerca scontri ma soluzioni, perché il PD tramite il Presidente della Provincia di Lecco Polano si è dichiarato incapace di risolvere la situazione.  La LEGA NORD, al contrario, è pronta a tornare a governare per risolvere anche questo problema. Ma ci voleva tanto al momento ripristinare la superficie, che non sarà più coinvolta nei lavori, rendendo vivibile la zona ai residenti?Grazie  quindi al sindaco di Pescate Dante de Capitani che ancora una volta era presente…la differenza tra un sindaco che fa (quello di Pescate) e uno che parla (quello di Lecco)”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia