Abitavano a Cassano d'Adda

Tragedia in autostrada, morti due fratellini. Donati gli organi

La tragedia è avvenuta in Austria, la famiglia stava tornado a dalle ferie. Hanno perso la vita un bimbo di due anni e il maggiore di sei.

Tragedia in autostrada, morti due fratellini. Donati gli organi
Cronaca 07 Settembre 2021 ore 09:51

Tragedia in autostrada, morti due fratellini a seguito di un incidente stradale. Il dramma come riportano i colleghi di primalamartesana.it si è consumato  in Austria e ha coinvolto una famiglia residente a Cassano d'Adda che stava tornando a casa dalle ferie.

Tragedia in autostrada, morti due fratellini di Cassano d'Adda

Stavano tornando a casa dopo una breve vacanza a trovare i parenti, quando è successa la tragedia che ha coinvolto una famiglia residente a Cassano d'Adda. Il quarantaduenne Bogdan Goren, la moglie Romaniya Varenytsya, entrambi di origini ucraine, e i figli Matviy e Oleg di 6 e 2 anni sono rimasti coinvolti in un tremendo incidente mortale. A perdere la vita sono stati i due bambini. Il fatto è avvenuto martedì 31 agosto 2021 in Austria, lungo l'Autostrada N°2.

LEGGI ANCHE Ponte di Annone: tre condanne e una assoluzione per il crollo

Lo schianto

Il dramma è avvenuto verso le 5.15 lungo l’autostrada A2 all’altezza di Mödling, un sobborgo di Vienna. Il mezzo sul quale stavano viaggiando i cassanesi, da tempo residenti in via Carlo d’Adda, proprio dietro alla Villa Borromeo, si è improvvisamente fermato mentre si trovava nella corsia di sorpasso. Il padre, che al momento era alla guida, ha subito attivato i lampeggianti ed è riuscito quasi immediatamente a far ripartire il veicolo. E' però riuscito soltanto a fare qualche metro quando il mezzo è stato tamponato da una Mercedes guidata da un quarantenne austriaco. L'impatto è stato violentissimo, visto che l'auto che stava sopraggiungendo dopo l'urto ha ridotto quella che si trovava di fronte a un ammasso di lamiere. Sul posto sono intervenuti immediatamente i mezzi di soccorso, con i pompieri che hanno dovuto utilizzare le ganasce per liberare la famiglia rimasta incastrata tra le lamiere. Purtroppo per il picco Oleg è stato il primo ad andarsene. E' morto mentre veniva trasportato in ospedale. Il cuore del più grande Matviy invece, ha continuato a battere, ma era di fatto clinicamente morto.