Spacciatori beccati nei boschi di Costa Masnaga

Gli spacciatori sono fuggiti nei boschi ma sono stati raggiunti e arrestati dagli agenti della Questura di Lecco

Spacciatori beccati nei boschi di Costa Masnaga
Oggionese, 15 Gennaio 2020 ore 16:52

Spacciatori inseguiti ed arrestati dagli agenti della Questura di Lecco

Due spacciatori marocchini fermati nei pressi di villa Beretta

La Squadra mobile della Polizia di Stato della Questura di Lecco, guidata dal commissario capo Danilo Di Laura, insieme alle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Milano, nella giornata di ieri 14 gennaio, ha effettuato uno specifico servizio di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti a Costa Masnaga, nella zona boschiva adiacente a Villa Beretta. La Sezione Antidroga della Squadra Mobile, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni di spaccio da parte della cittadinanza, ha infatti organizzato un servizio mirato nei pressi di Villa Beretta.

Danilo Di Laura
Danilo Di Laura

Gli agenti hanno circoscritto l’area

Dopo aver circoscritto l’area, il personale ha individuato  due persone robuste al di là di un torrente. I due spacciatori si sono accorti  della presenza della Polizia e si sono dati  alla fuga nel bosco. I poliziotti  hanno ingaggiato un serrato inseguimento nella vegetazione e solo dopo una corsa estenuante sono riusciti a bloccare i malviventi. In particolare uno dei due spacciatori è stato raggiunto raggiunto in prossimità del comune dove il Sindaco Sabrina Panzeri, accortasi di quanto stava accadendo, ha subito fornito assistenza agli operanti facendoli sistemare nei locali del comune per i primi controlli ai due fermati.

Gli spacciatori si sono liberati di droga e soldi

Durante la folle corsa i due spacciatori si sono liberati della droga e del denaro. In particolare è stato rinvenuto un pezzo di cocaina da 60 grammi, 80 dosi già suddivise di cocaina per un peso di 40 grammi e quasi 5 grammi di eroina. Il profitto dell’attività illecita, invece, ammonta a quasi 5000 euro, presumibilmente l’incasso della giornata.

Chi sono i due pusher

I due marocchini: Mohamed El Jodady, classe 1993, e  Youssef Hadraoui, classe 1983, sono stati condotti negli Uffici della Questura di Lecco e arrestati per detenzione in concorso di sostanze stupefacenti. A seguito della convalida il Tribunale di Lecco ha disposto  la custodia cautelare in carcere per entrambi gli arrestati.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia