Tragedia: trovato senza vita il disperso in Grignetta

Il corpo senza vita di Luca D'Addario è stato individuato nel canalone Caimi.

Tragedia: trovato senza vita il disperso in Grignetta
Lecco e dintorni, 28 Agosto 2019 ore 07:27

Aggiornamento 9.00

Tragico epilogo per la vicenda dell’escursionista disperso da ieri, martedì 27 agosto 2019 in Grignetta. Il corpo senza vita di Luca D’Addario, 49anni, residente a Besana Brianza è stato ritrovato questa mattina. Purtroppo a nulla è servita la grande mobilitazione di soccorritori che già dalla serata di ieri hanno battuto, sia da terra che dal cielo, la zona impervia sulla Grigna Meridionale. Stamattina, con la ripresa delle operazioni il cadavere dell’escursionista è stato individuato nel canalone Caimi, nella zona destra. Con tutta probabilità è precipitato mentre scendeva dal sentiero Cermenati. 

 

 

Aggiornamento mercoledì 28 ore 7.30

Sono riprese con le prime luci dell’alba le ricerche  di Luca D’Addario  49 anni, l’escursionista dispero da ieri in Grignetta. L’uomo presumibilmente, dopo aver parcheggiato intorno alle 10 di ieri mattina la sua auto ai Pieni Resinelli, si è diretto al Rifugio Porta e poi in direzione bivacco Ferrario. Ma non è più tornato. I parenti impensieriti hanno dato l’allarme. Già ieri sera le ricerche sono iniziate sia da terra che con l’ausilio dell’elicottero di Como. Gli uomini del soccorso Alpino hanno battuto sentieri fino alle 2 di questa notte. Le ricerche, come detto, sono poi ripartite questa mattina intorno alle 6.

 

Serata di intenso lavoro per sanitari, Vigili del Fuoco e soprattutto per gli uomini della 19esima Delegazione Lariana del soccorso Alpino. Uomini e mezzi infatti si sono mobilitati per cercare un disperso in Grignetta.

Soccorsi mobilitati per un disperso in Grignetta

L’allarme è stato lanciato una manciata di minuti dopo le 20 di questa sera. L’escursionista, che si era avventurato in una escursione in Grigna Meridionale, non ha fatto rientro a casa. Con il passare delle ore e soprattutto con il calare del buio l’ansia dei parenti si è trasformata in vera e propria preoccupazione. I cari quindi hanno chiesto aiuto mettendo in moto la macchina dei soccorsi.

Subito si sono mobilitati gli uomini del Bione che hanno raggiunto i Piani Resinelli e da lì sono partiti per cercare il disperso. Non solo ma sono stati allertati anche i Vigili del Fuoco, mentre la centrale operativa dell’Agenzia Regionale di Emergenza e Urgenza ha fatto alzare in volo l’elicottero decollato da Como che è stato dirottato sul posto.

Aggiornamenti non appena disponibili

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve