Cronaca
atti osceni

Sesso in auto in pieno giorno e insulti ai Carabinieri: denunciato lecchese

E' successo in provincia di Monza: il lecchese si era incontrato appositamente con un 63enne di Sondrio.

Sesso in auto in pieno giorno e insulti ai Carabinieri: denunciato lecchese
Cronaca Lecco e dintorni, 01 Marzo 2022 ore 18:36

In pieno giorno sono stati sorpresi mentre erano intenti a consumare un rapporto sessuale all'interno di un'auto nella zona di Briosco, in Provincia di Monza.

Sesso in auto in pieno giorno e insulti ai Carabinieri. Scatta la denuncia e la multa

A notarli ieri, lunedì 28 febbraio, sono stati i Carabinieri della Stazione di Giussano che intorno alle 16.30 hanno sorpreso i due uomini all'interno di un Suv, ben visibili dall'esterno e noncuranti dei passanti.

I militari, constatato quanto stava avvenendo alla luce del sole davanti ai loro occhi, hanno quindi proceduto a far rivestire i due uomini  - un 48enne di Lecco e un 63enne di Sondrio, venuto dalla Valchiavenna appositamente per quell’incontro pomeridiano - e a contestare l’articolo di legge (depenalizzato) relativo agli atti contrari alla pubblica decenza. Nei confronti della coppia è così scattata la sanzione di 3.333 euro (somma ridotta per il pagamento entro i 60 giorni).

Durante le operazioni però, il 48enne, pluripregiudicato per reati contro la persona, guida senza patente e inosservanza degli ordini dell’autorità, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, ha cominciato a inveire e a minacciare i militari.

A seguito di ciò i Carabinieri della stazione di Giussano hanno provveduto a denunciare il 48enne lecchese all'Autorità giudiziaria per minaccia a pubblico ufficiale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter