Salva un pendolare aggredito sulla linea Paderno – Milano: promozione per il poliziotto

La vittima dell'assurdo pestaggio ha riportato la frattura dell’orbita oculare sinistra con una prognosi di 25 giorni. Tre i giovani in manette.

Salva un pendolare aggredito sulla linea Paderno – Milano: promozione  per il poliziotto
Lecco e dintorni, 02 Dicembre 2018 ore 18:34

Il questore di Milano Marcello Cardona ha lanciato la proposta di promuovere, per merito straordinario, il poliziotto che, nonostante si trovasse fuori servizio, ha difeso, venerdì mattina, il passeggero di un treno aggredito da  cinque  persone. L’increscioso episodio è avvenuto su un convoglio della linea Paderno – Milano.

Pendolare aggredito sulla linea Paderno – Milano

Danilo Bignone, questo il nome dell’agente in forza al commissariato di Monza, ha infatti ha salvato dagli assalitori un uomo di 50 anni che è stato aggredito solo per aver rimproverato cinque  ragazzi che, fregandosene del fatto che il treno era super affollato, dormivano beatamente sul sedili occupando più posti. I giovani invece che scusarsi hanno Malmenato  il malcapitato che ha riportato la frattura dell’orbita oculare sinistra con una prognosi di 25 giorni. E sarebbe andata pure peggio se non fosse intervenuto in sua difesa l’agente Bignone. Tre dei cinque giovani, tutti italiani: P.D. 18enne residente a Torino, A.A.E.F. 23enne residente a Lesmo e T.A. 25enne residente a Brugherio, sono stati tratti in arresto.

LEGGI ANCHE  Rimprovera i ragazzi sul treno: aggredito pendolare 50enne

In campo anche il Governatore Fontana

Il primo a congratularsi con il numero uno della Polizia  Milanese per l’idea è stato il Governatore di Regione Lombardia Attilio Fontana: “Congratulazioni al questore di Milano che ha lanciato questa iniziativa. Il  coraggio  dell’agente ha consentito che tre di loro fossero arrestate e due indagate, ma soprattutto a impedire che la vittima subisse conseguenze ancora più gravi”

Eroi del quotidiano

“Questi sono i nostri eroi,” ha aggiunto Fontana “che ogni giorno mettono a rischio la loro vita per tutti i cittadini. È giusto riconoscere e promuovere il loro lavoro. Mi unisco anch’io a nome di Regione Lombardia alla richiesta fatta al capo della polizia, Franco Gabrielli, che sicuramente non potrà che accettarla”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia