Menu
Cerca

Il saluto del sindaco a don Giuseppe Cotugno

Rosaura Fumagalli ha dedicato un pensiero al nuovo parroco di Cassago

Il saluto del sindaco a don Giuseppe Cotugno
Cronaca 30 Ottobre 2017 ore 10:48

Don Giuseppe Cotugno ieri, domenica, si è insediato ufficialmente come parroco di Cassago. Ai vari momenti di saluto e di preghiera hanno partecipato gli esponenti di varie realtà del paese. Tra cui, ovviamente, il sindaco Rosaura Fumagalli. Che ha voluto esprimergli un personale in bocca al lupo.

Lettera del sindaco a don Giuseppe Cotugno

Questo il testo integrale.

A nome dell’intera Comunità cassaghese porgo un cordiale saluto al Vicario Episcopale Monsignor Maurizio Rolla, a tutti i sacerdoti presenti ed un caloroso benvenuto al nuovo Parroco don Giuseppe Cotugno. Ringrazio i familiari ed amici di don Giuseppe, il Sindaco e i parrocchiani della città di Besana Brianza per essere qui presenti a condividere con tutti noi questo momento di gioia. Oggi tutti noi siamo in festa e, pur non dimenticando l’opera di don Adriano chiamato dal Vescovo ad una nuova esperienza pastorale, questa nostra Comunità è pronta a guardare avanti ed è entusiasta di poter affrontare un nuovo tratto di strada insieme a Lei don Giuseppe. La Comunità che oggi La accoglie è formata da 4.386 persone, ognuna delle quali con una diversa sensibilità, esperienza ed aspettativa, costituita da donne e uomini con le loro sofferenze, fatiche e speranze, tutti insieme però rappresentano una ricchezza inestimabile, un patrimonio eccezionale di umanità. Diversi sono i punti di forza di questa Comunità a partire da un buon gruppo di persone sempre disponibili a collaborare, a molti basta chiedere, a molti non c’è bisogno di chiedere. Ci sono i religiosi dell’Istituto Sant’Antonio – Opera don Guanella che con la loro testimonianza e impegno nel vedere, capire, soccorrere i “buoni figli” ci ricordano il valore sacro di ogni uomo. C’è inoltre un grande fermento associativo da parte del volontariato sociale, sportivo, culturale, ambientale e di protezione civile che accomuna tutti in una gran voglia di “fare”, linfa vitale di della nostra Cassago. Altro punto di forza sono i nostri giovani, la risorsa più preziosa per il nostro futuro che se aiutati e incoraggiati dimostrano di essere attivi e partecipativi e con una buona predisposizione all’intraprendenza. C’è infine un’Amministrazione comunale sempre disponibile al confronto, nel rispetto dei ruoli, ma anche al di là dei ruoli, dove, finora, Parroco e Sindaco hanno sempre cercato di essere al servizio della Comunità religiosa e civile lavorando insieme per “unire” e per “il bene comune” garantendo crescita e sviluppo sociale, anche se Lei don Giuseppe, è chiamato ad un compito ancora più difficile ed importante: illuminare le anime e indicarci quotidianamente la via della Salvezza. Con sincera amicizia, fin da ora, Le assicuro il mio personale sostegno, della squadra dei colleghi amministratori e della Comunità civile che rappresento. Sono certa che unitamente alla generosità della Comunità cristiana e all’intercessione di Sant’ Agostino, cui la nostra Comunità è devota, sapremo volgere lo sguardo ai nostri fratelli e insieme potremo costruire modelli innovativi verso cui concentrare l’impegno e la passione necessaria a dare impulso al valore della solidarietà, all’importanza delle relazioni sociali e al rispetto delle scelte individuali, quali valori fondamentali del vivere comune. Concludo con la citazione di Sant’Agostino che dice: …Non amiamo dunque, noi stessi, ma il Signore; e nel pascere le sue pecore, non cerchiamo i nostri interessi, ma i suoi… e con questa splendida dottrina che svela le ricchezze dell’amore disinteressato, umile, generoso La ringrazio fin d’ora per la Sua presenza e il Suo impegno, le auguro una buona permanenza a Cassago Brianza e i migliori auguri di una lunga e proficua attività pastorale in mezzo a noi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli