Menu
Cerca

Ruba i soldi all’amico in Questura e si scaglia contro gli agenti. Arrestato

Ha scelto un luogo quantomeno singolare per commettere un furto il giovane che l'altro ieri, è stato tratto in arresto dagli uomini della Squadra Volanti di Lecco.

Ruba i soldi all’amico in Questura e si scaglia contro gli agenti. Arrestato
Cronaca Lecco e dintorni, 07 Gennaio 2020 ore 16:53

Ha scelto un luogo quantomeno singolare per commettere un furto il giovane che l’altro ieri, è stato tratto in arresto dagli uomini della Squadra Volanti di Lecco. Sì perchè  G.E., 19 anni, di nazionalità egiziana ha pensato bene di rubare i soldi a un amico mentre entrambi si trovavano… in Questura.

LEGGI ANCHE Malore sul volo per le Seychelles: gravissima 46enne

Ruba i soldi all’amico in Questura

Tutto è iniziato il pomeriggio del 5 gennaio 2020.  Durante un servizio di controllo del territorio gli uomini delle Volanti chiedono i documenti a due giovani che però ne sono sprovvisti. I due, il 19enne di origini egiziane e H. M., macedone classe 2002, vengono quindi portati in Questura dove si scopre che sono entrambi irregolari. Mentre gli agenti vagliano la loro posizione i due vengono fatti accomodare in una sala. Il giovane macedone si addormenta ed è a quel punto che il 19enne, approfittando della situazione comincia a frugare nelle sue tasche. Trova 35 euro in contanti nel portafoglio, li sfila e i nasconde all’interno di un foro dell’impianto di riscaldamento presente sul pavimento della stanza. 

Si scaglia contro gli agenti

Peccato che tutta la scena sia stata notata dagli agenti che informano il 19enne di una denuncia per furto aggravato a suo carico. A quel punto il giovane reagisce in maniera violenta minacciando e aggredendo i poliziotti. A quel punto oltre alla denuncia per furto scattano anche le manette per  resistenza a pubblico ufficiale.

La convalida

Oggi in Tribunale a Lecco l’arresto è stato convalidato e sono stati chiesti dal legale i termini a difesa in attesa del giudizio direttissimo previsto per il 18 febbraio. Al momento il 19enne è sottoposto all’obbligo di firma alla Polizia Giudiziaria.