Menu
Cerca
solidarietà

Rotary Club, continua il progetto “Aiutiamoci” per fornire pasti ai più bisognosi

Ne ha parlato Francesco Manzoni, presidente della cooperativa “Il Grigio” di Calolziocorte

Rotary Club, continua il progetto “Aiutiamoci” per fornire pasti ai più bisognosi
Cronaca Lecco e dintorni, 11 Marzo 2021 ore 15:14

Il Rotary Club Lecco ha ospitato in videoconferenza Francesco Manzoni, presidente della cooperativa “Il Grigio” di Calolziocorte, per parlare del progetto “Aiutiamoci”.

Il progetto “Aiutiamoci”

Il progetto “Aiutiamoci” è nato nel 2019 con l’idea dell’ex presidente del Rotary Club Lecco Paolo Vanini di contribuire alla fornitura di pacchi alimentari e pastai più bisognosi. Il Rotary Club Lecco e la Fondazione Comunitaria del Lecchese ONLUS avevano donato pasta per un valore di 20.000 euro tramite la
cooperativa “Il Grigio” di Calolziocorte.

La situazione attuale

Francesco Manzoni, presidente della cooperativa “Il Grigio”, ha affermato come nel corso del 2020 sia stato rilevato un significativo incremento di richieste di sostegno alimentare sul territorio lecchese, per una buona parte attribuite all’emergenza Covid-19 e alle conseguenti difficoltà economiche.
Il presidente della cooperativa ha affermato: “Nel 2020 sono aumentate le richieste di sostegno da parte di persone e nuclei famigliari che fino ad ora non vivevano al margine della povertà alimentare”.

La cooperativa sociale “Il Grigio”

La cooperativa “Il Grigio” per rispondere all’emergenza alimentare, già nel 2012 aveva iniziato una collaborazione con la Caritas Ambrosiana.
Scopo della cooperativa è quello di creare un rifornimento centralizzato di generi di prima necessità per costituire i pacchi alimentari che saranno ridistribuiti alle singole famiglie. Attraverso il recupero delle
eccedenze alimentari provenienti dal mercato ortofrutticolo di Milano (SOGEMI) e la trasformazione presso il centro cottura della cooperativa, i pasti vengono resi disponibili per i più bisognosi.
La merce recuperata infatti viene selezionata, mondata, lavorata e abbattuta a -18° per poter essere successivamente distribuita presso 35 centri tra i quali mense, comunità, empori della carità e centri di ascolto ed arrivare infine alle singole famiglie.
Attualmente, spiega il presidente, sono circa 10.000 le famiglie che ricevono questo tipo di sostegno.

Il contributo del Rotary Club Lecco

Andrea Ascani Orsini, socio rotariano che si è occupato in prima persona del progetto, durante la videoconferenza ha affermato che quest’anno il Rotary Club Lecco sta finanziando, assieme alla Fondazione Comunitaria del Lecchese, l’acquisto di attrezzature per aumentare la capacità produttiva di alimenti della
cooperativa, al fine di poter distribuire più cibo ai bisognosi del territorio lecchese.
Sono stati donati per il progetto 40,000 euro, di cui 20.000 dal Rotary Club Lecco e l’altra metà dalla fondazione. Anche per il 2021-2022 la volontà è quella di continuare con la seconda fase del progetto che si prospetta potrà ricevere le stesse donazioni del 2020-2021.
Le donazioni hanno consentito alla cooperativa di investire su nuove attrezzature per la lavorazione dei prodotti surgelati e l’introduzione di un nuovo metodo di lavorazione, quello della pastorizzazione,
diversificando la tipologia di prodotti distribuiti e ottimizzando la capacità logistica del servizio.

Il presidente della cooperativa ha concluso il suo discorso ringraziando il Rotary Club Lecco per il contributo, non solo economico, ma personale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli