Cronaca
Covid-19

Ritmo vertiginoso: sono già quasi 300 le classi in quarantena nel Lecchese

Solo ieri, lunedì 17 gennaio 2022 i dati ufficiali parlavano di 149 classi lecchesi in quarantena dal 10 al 16 gennaio. Numero che però non teneva conto delle segnalazioni giunte nel corso del fine settimana

Ritmo vertiginoso: sono già quasi 300 le classi in quarantena nel Lecchese
Cronaca Lecco e dintorni, 18 Gennaio 2022 ore 11:01

Il ritmo di crescita  dei casi di Covid a scuola è a dir poco vertiginoso. Solo ieri, lunedì 17 gennaio 2022 i dati ufficiali parlavano di 149 classi lecchesi in quarantena dal 10 al 16 gennaio. Numero che però non teneva conto delle segnalazioni giunte nel corso del fine settimana che hanno di fatto raddoppiato una cifra di per se già estremamente elevata.

Ritmo vertiginoso: sono già quasi 300 le classi in quarantena nel Lecchese

In particolare ad oggi sono 45 le bolle di infanzia infanzia in quarantena,  96 classi delle primarie in dad, 58 quelle delle medie e 94 quelle delle scuole superiori per un totale di 293 "sezioni" che non frequentano.

Scuola: le nuove regole

Ricordiamo, ancora una volta le nuove regole scolastiche:

Scuola dell’infanzia

Già in presenza di un caso di positività, è prevista la sospensione delle attività per una durata di dieci giorni.

Scuola primaria (Scuola elementare)

Con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing. L’attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività (T0), test che sarà ripetuto dopo cinque giorni (T5).

In presenza di due o più positivi è prevista, per la classe in cui si verificano i casi di positività, la didattica a distanza (DAD) per la durata di dieci giorni.

Scuola secondaria di I e II grado (Scuola media, liceo, istituti tecnici etc etc)

Fino a un caso di positività nella stessa classe è prevista l’auto-sorveglianza e con l’uso, in aula, delle mascherine FFP2.

Con due casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo. Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’auto-sorveglianza e l’utilizzo di mascherine FFP2 in classe. Con tre casi nella stessa classe è prevista la DAD per dieci giorni.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter